Misericordia, a Montemurlo arrivano la diagnostica per immagini (anche a domicilio) e altri servizi

Da sinistra: il consigliere regionale Nicola Ciolini, il sindaco di Montemurlo Simone Calamai e il presidente della Confraternita Daniele Lombardi

Dopo quattro anni di lavori è terminata la completa ristrutturazione della sede della Misericordia di Montemurlo. L’ultimo lotto di interventi è stato ultimato e adesso tutto è pronto per l’inaugurazione di questo nuovo spazio che ospiterà quattro ambulatori, ma soprattutto offrirà nuovi servizi per la popolazione. Il taglio del nastro è in programma domenica 29 settembre, non un giorno qualsiasi, perché in quella data la Confraternita montemurlese festeggia i 92 anni dalla sua fondazione. Sarà una grande festa che inizierà alle ore 11 con la messa celebrata dal parroco e correttore di Montemurlo don Gianni Gasperini nella chiesa del Sacro Cuore. All’interno della funzione la Confraternita accoglierà undici nuovi confratelli e consegnerà loro la veste nera del pellegrino, tipica del sodalizio della Misericordia.

I nuovi servizi. Nel nuovo lotto, di circa 110 metri quadri di superficie, posto dove un tempo c’era il circolo, ci sono quattro ambulatori medici. Uno ospiterà il servizio di diagnostica per immagini. Si potrà così ottenere l’ecografia addome, torace, muscolo scheletrica, alla tiroide, ginecologica, urologica e angiografia. Con una importante novità: l’ecografia potrà essere fatta anche a domicilio in caso di paziente allettato o impossibilitato a recarsi in ambulatorio. Una possibilità che arriva per la prima volta a Montemurlo.

Il secondo ambiente ospiterà un centro odontoiatrico con prestazioni che vanno dalla igiene orale fino alla chirurgia per tutti, dai bambini agli anziani. Non solo, la Misericordia ha deciso di aprire le porte di questo servizio ai meno abbienti bisognosi di un intervento odontoiatrico attraverso prezzi calmierati o addirittura gratuiti. Saranno la Caritas parrocchiale e i servizi sociali del Comune a segnalare i casi.

Altro spazio importante sarà il punto prelievi convenzionato con l’Asl. Si tratta di una nuova apertura molto attesa dalla popolazione che da tempo ne chiedeva l’attivazione. Gli orari del servizio sono il martedì, mercoledì e venerdì dalle 7,30 alle 9. Per prenotarsi si può fare riferimento al centralino della sezione: 0574-798867.

Il quarto e ultimo ambiente di nuova realizzazione deve essere ancora assegnato e viene messo a disposizione di medici specialisti che vorranno utilizzarlo come ambulatorio. L’avvio di questi servizi è previsto entro la metà del mese di ottobre e per quanto riguarda le tariffe è previsto uno sconto per tutti gli iscritti non solo alla sezione di Montemurlo ma a tutta la Arciconfraternita di Prato.

Hanno detto. «Questo è l’ultimo atto di una ristrutturazione iniziata nel 2015 e adesso siamo arrivati ad avere una sede completamente rinnovata – dice il presidente della Confraternita di Montemurlo Daniele Lombardi – e ci fa piacere che l’inaugurazione possa coincidere con la festa dei nostri 92 anni di storia. Siamo sicuri che questa nuova serie di servizi che metteremo in campo potrà portare un grosso beneficio alla popolazione». Il sindaco di Montemurlo Simone Calamai ha ringraziato la Misericordia per «il grande impegno che da quasi cento anni porta avanti per il bene di tutta la comunità. Dare la possibilità poter fare esami diagnostici a domicilio e di poter concedere prestazioni odontoiatriche gratuite agli indigenti insieme al Comune è una iniziativa preziosa e di valore, per tutti i montemurlesi». Il consigliere regionale Nicola Ciolini ha definito «un ottimo risultato» la prossima apertura di un punto prelievi convenzionato con l’Asl all’interno della sede di via Contardi. «La volontà dell’Asl è quella di avvicinare alla popolazione i servizi di prima necessità e ciò è possibile se ci sono realtà, come quella della Misericordia, disponibili a fare la loro parte. Quando sul territorio ci sono collaborazioni come questa le fasce più deboli, penso agli anziani, sono ancora più tutelate».

Gli altri spazi della sede. La storica sede della Misericordia di via Mons. Contardi è stata completamente ristrutturata a partire dal 2015. Nei suoi ambienti rinnovati di oltre 800 metri quadrati ci sono medici di base – la quasi totalità dei medici di famiglia di Montemurlo ha qui l’ambulatorio –, un ampio centro fisioterapico, due pediatri convenzionati Asl, una dietista, quattro psicologhe, un centro Amplifon e medici specializzati in oculistica, otorinolaringoiatria e dermatologia. Questi interventi hanno comportato una spesa totale di 650mila euro e sono stati resi possibili anche grazie al supporto della sede centrale della Misericordia.

La festa della fondazione e la storia. Il 92° anniversario della nascita della Confraternita di Montemurlo sarà ricordato domenica 29 settembre all’interno della messa festiva delle ore 11 nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore. In questa occasione, come da tradizione, verranno accolti i nuovi membri dal presidente Daniele Lombardi e dal correttore don Gianni Gasperini attraverso la consegna della veste del pellegrino.

Il sodalizio della Misericordia nacque a Montemurlo nel 1927 grazie alla volontà di mons. Paolino Contardi, allora pievano. Il sacerdote, che guidò la comunità per quarant’anni, fu promotore di molte felici intuizioni, tra queste la decisione di costruire l’attuale chiesa del Sacro Cuore, spostando la sede parrocchiale in pianura, anticipando così una scelta che avrebbe assecondato il futuro industriale e artigiano del paese.

Mons. Contardi dette così vita alla prima Confraternita montemurlese insieme ad altri nove parrocchiani. Da allora la Misericordia è attiva nel settore dei servizi sociali alla persona, nell’attività ambulatoriale, nell’assistenza caritativa e ricreativa. Attualmente la sezione, appartenente all’Arciconfraternita di Prato, conta 630 iscritti, di questi sono 120 i fratelli e sorelle facenti servizio; si tratta di volontari formati al ruolo impegnati in attività socio-sanitarie, in particolare di emergenza urgenza in ausilio del 118.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*