Piscina via Roma, Fdi: “Chi pagherà la copertura dell’impianto?”

“Vogliamo sapere chi si farà carico dei lavori di copertura della piscina di via Roma”. E’ questa la richiesta formulata da Chiara La Porta, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia e da Giacomo Vezzani, responsabile cittadino per il settore sport. Una richiesta che si collega direttamente alla vicenda del Cgfs e della sua messa in liquidazione.
«Sappiamo – dichiara in una nota La Porta – che la copertura dell’impianto deve essere realizzata dal gestore dello stesso, quindi, in questo caso, dal Cgfs, quello che non sappiamo e se, data la messa in liquidazione della società, il Cgfs sarà in grado di far fronte agli impegni finanziari con le aziende terze incaricate dei lavori. Chi pagherà la ditta deputata a montare la copertura? Chi si accollerà il costo per la riparazione del sistema elettrico che ad oggi rende impossibile tale realizzazione? Ribadiamo che si tratta di lavori indispensabili, il cui compimento è stato annunciato per i primi di Ottobre.»
«Il rischio concreto – le fa eco Vezzani – è che le società sportive e le attività dei ragazzi restino paralizzate da questo impasse. Per questo riteniamo che debba essere il Comune, in caso di inadempienza del Cgfs, a intervenire facendosi carico dei lavori e per questo presenteremo una mozione. Se ciò non accadesse, le società infatti non potrebbero tesserare i ragazzi né potrebbero di fatto avviare una stagione sportiva, spostando inevitabilmente l’indotto di atleti e famiglie verso altre città limitrofe. Un’ipotesi da scongiurare perché per Prato significherebbe perdere un’importante rete di servizi, atleti e realtà sportive, che durerebbero fatica a rialzarsi dopo l’accaduto»

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*