Crisi aziendali, Silli presenta un emendamento al decreto legge: “Risarcire le imprese che subiscono gli effetti delle sanzioni internazionali”

“Le aziende italiane non possono pagare il conto della ‘politica dei dispetti’ tra i Paesi del mondo. La base della buona impresa è il mercato libero: quando non lo è più dobbiamo intervenire per renderlo tale. Per questo ho ideato e presentato un emendamento al Decreto legge ‘Crisi aziendali’ (in votazione ieri) che propone di risarcire le aziende che subiscono, anche indirettamente, gli effetti delle sanzioni internazionali”. Il deputato di ‘Cambiamo!’ Giorgio Silli, eletto nel collegio del distretto tessile pratese, prospetta un intervento legislativo per riparare alle numerose perdite causate dalle sanzioni. Dopo aver denunciato più volte in aula questa situazione, Silli è dunque passato alla proposta. Tramite lo stanziamento di un fondo speciale l’emendamento, presentato dal deputato pratese, prevede “un indennizzo del 50% del danno subito dalle imprese sul fatturato in relazione a sanzioni imposte dell’Onu”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*