End of waste, audizione alla Camera di ASTRI : la deputata Erica Mazzetti ha sollecitato la presentazione dell’esperienza pratese

Hanno manifestato un grande interesse verso il distretto pratese e la sua lunga esperienza nell’ambito del riciclato e dell’economia circolare i componenti della Commissione Ambiente della Camera che nel primo pomeriggio di ieri hanno assistito all’audizione di Astri, l’Associazione per il Tessile Riciclato Italiano. Il presidente Fabrizio Tesi e il vicepresidente Sauro Guerri hanno presentato ai parlamentari quello che fa Prato e hanno illustrato gli ostacoli normativi che ad oggi mettono in difficoltà le imprese che oggi svolgono questa attività. Un’occasione importante per presentare il caso pratese, dal momento che l’audizione si è svolta nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla normativa che regola la cessazione della qualifica di rifiuto, la cosiddetta normativa “end of waste”.

L’audizione di ASTRI, in qualità di organismo esperto di questo settore, è stata resa possibile grazie all’impegno della deputata Erica Mazzetti, che si è impegnata in queste settimane per dare modo alle imprese del territorio di far sentire la propria voce in un momento così delicato.

La Commissione Ambiente ha infatti deciso di avviare l’indagine conoscitiva perchè la normativa sull’end of waste – ovvero l’indicazione di quali caratteristiche deve possedere una sostanza per non essere più considerata “rifiuto” – prevede, che i criteri per l’end of waste siano adottati in conformità alla disciplina comunitaria ma che in mancanza di criteri comunitari, spetti a decreti del Ministro dell’ambiente il compito di definirli “caso per caso per specifiche tipologie di rifiuto”. Da qui la volontà della Commissione di approfondire la conoscenza delle strategie di economia circolare messe in campo nei vari settori.

“Questo era il contesto giusto nel quale presentare le nostre istanze. Abbiamo riscontrato un grande interesse verso il nostro lavoro e soprattutto la voglia di capire come funziona il settore, per proporre una normativa che ci aiuti e non ci ostacoli – hanno commentato Fabrizio Tesi, presidente di Astri, e Sauro Guerri, vicepresidente, al termine dell’audizione – Abbiamo prodotto del materiale che speriamo potrà essere di aiuto ai lavori della Commissione, ma soprattutto abbiamo invitato i componenti a fare una missione nel distretto per venire a conoscere da vicino il nostro lavoro. Spero che avremo presto l’opportunità di accoglierli”.

“Dall’inizio della mia legislatura ho battuto il tema dell’economia circolare e di conseguenza del tessile pratese con interrogazioni , ordine del giorno e quanto possibile nelle prerogative dell’opposizione. – ha commentato la deputata Erica Mazzetti – Finalmente da settembre è stato incardinato in commissione il provvedimento e con l’audizione di esponenti di Astri è stato esposto in modo chiaro e concreto il problema del nostro settore e preso in considerazione. Adesso che è tema di attualità governativa ed avendo nel distretto pratese esperienza centenaria nel settore auspico che vengano risolti i problemi esposti in commissione e tradotti in provvedimenti necessari alla crescita e sviluppo di questa nobile professione anche in prospettiva alla carenza delle materie prime e l’esubero di merci presenti nel mondo che vanno smaltite”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*