Il Vescovo Giovanni celebra la Messa per i catechisti e li invita a pranzo

Il catechismo nelle parrocchie di Prato inizierà con un momento comune: il mandato del vescovo Giovanni a tutti i catechisti della diocesi. L’appuntamento è per sabato 5 ottobre in cattedrale: alle ore 9,30 monsignor Nerbini parlerà ai presenti e poi alle 11 è in programma la celebrazione della messa. A seguire tutti i catechisti sono invitati al pranzo comunitario allestito nel salone vescovile.

«Sarà un momento importante, avremo modo di ascoltare la parola del vescovo Giovanni e di ricevere il mandato per la catechesi, non solo per chi si interessa nell’iniziazione cristiana dei ragazzi, ma anche per tutti gli altri catechisti ed evangelizzatori», dice il direttore dell’ufficio catechistico don Carlo Geraci.

Già stilato il programma con tutti gli appuntamenti dell’anno (scaricabile dal sito web della diocesi). Confermati i momenti di formazione sulla Parola dedicati alla lettura dei Vangeli. Quest’anno è il turno dell’evangelista Giovanni, gli incontri sono cinque e una sera sarà il Vescovo a tenere la lectio divina ai catechisti. I corsi in calendario sono due: uno per le parrocchie della città e uno per quelle della Valle del Bisenzio. A Prato si comincia lunedì 21 ottobre alle 21,15 nella chiesa di Sant’Antonio a Reggiana (le altre sere sono il 28 ottobre, l’11 e il 18 novembre; la lectio del Vescovo è il 26 novembre). In Vallata il primo incontro è martedì 22 ottobre alle 21,15 alla parrocchia di Vaiano, gli altri sono: il 29 ottobre, il 12 e il 19 novembre; mentre la lectio divina del Vescovo ci sarà il 27 novembre.

Continua il cammino di catechesi per i ragazzi con difficoltà cognitive, una speciale equipe dell’ufficio ha messo a punto il secondo volume del percorso realizzato con la comunicazione aumentativa alternativa, dedicato in particolare alla preparazione alla prima confessione. Il progetto verrà presentato sabato 9 novembre alle 16 alla parrocchia di Santa Maria della Pietà, dove si parlerà di catechesi e persone disabili alla presenza del Vescovo e don Andrea Bonsignori, direttore della scuola Cottolengo a Torino.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*