Zazuka si presenta, ecco la prima birra 100% made in Montemurlo

Anche Montemurlo ha la sua piccola “Oktoberfest”. Venerdì 18 ottobre dalle ore 20 in poi nei locali della canonica della pieve di San Giovanni Decollato alla Rocca (piazza Castello – Montemurlo) si svolgerà la “festa della birra di Montemurlo”, una serata per conoscere in anteprima Zazuka, la prima birra 100% made in Montemurlo.

Zazzuka prende il nome dalla pianta di canapa con la quale è prodotta ed è figlia di un fortunato sodalizio tra il birrificio Badalà di Elena Mornati e Alberto Nannini di via Riva a Bagnolo e l’azienda agricola Felice Agricoltura di Felice Curcetti al Mulino. Si tratta di una birra Saison, prodotta con oltre il 51% di cereali coltivati da Felice Curcetti a Montemurlo tra cui il farro dicocco, un cereale molto antico, e il grano duro di Montemurlo. La parte aromatica è garantita dalle infiorescenze di canapa, coltivate sempre a Montemurlo da Felice Agricoltura. Una birra che sposa in sé i sapori del territorio e che per la prima volta si sottoporrà al giudizio del pubblico.

«Una birra a km zero che ben rappresenta lo spirito imprenditoriale del territorio, che sa fare squadra per creare prodotti di qualità.- sottolinea il sindaco Simone Calamai -. Due realtà giovani e dinamiche che danno valore alle tipicità del territorio: la Felice Agricoltura, che da sempre mette una particolare attenzione nella ricerca di grani antichi e prodotti legati al territorio ed eco-sostenibili, e il birrificio Badalà, vera garanzia di artigianalità e qualità nel settore delle birre. Sono curioso, come tutti i montemurlesi, di assaggiare questa nuova birra che spero dia molte soddisfazioni».

Alla “mini festa della birra” di Montemurlo si potrà gustare un menù a tema, con lo stinco di maiale, fornito dalla macelleria di Marcello Colzi di Montemurlo, gli antipasti a buffet e i crauti. Naturalmente nel menù è compresa una pinta di birra Zazuka. Il pane della serata sarà fornito dal forno del Mulino (Montemurlo) “Matti per il pane”. Un pane particolare, perché preparato con una farina delicatamente aromatica, ottenuta dal grano antico di varietà Ruber, che Felice Curcetti coltiva con passione nei campi delle Piagge in località Freccioni. Il risultato è un pane ricco di selenio e con un dolce retrogusto di nocciola.

Per partecipare alla festa della birra di Montemurlo è gradita la prenotazione al numero tel. 3358372623. La nuova birra montemurlese nei prossimi giorni si potrà gustare e acquistare al Birrificio Badalà, in azienda da Felice Agricoltura e al bar Le terrazze di via Contardi.

Foto d’archivio del sindaco Calamai e l’assessore Forastiero con Curcetti e birrificio Badalà all’avvio della produzione di birra Zazzuka lo scorso settembre

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*