Distesi come morti sul pavimento del terminal, la protesta di Fridays for Future contro la nuova pista di Peretola FOTO

Un gruppo del movimento ‘Fridays for Future’ di Firenze ha dato vita ieri sera, al terminal passeggeri dell’aeroporto di Firenze, a un ‘die-in’, cioè si sono distesi sul pavimento come morti, esponendo cartelli come ‘Meno aeroporti più parchi’ e ‘Non vogliamo l’ampliamento della pista’. La protesta è contro il progetto di nuova pista dell’aeroporto.


“Se la pista venisse costruita, il territorio sarebbe devastato a livello ecologico, per non parlare della salute dei cittadini”, lamenta Fridays for future Firenze, secondo cui se le istituzionI locali e regionali “davvero vogliono mettere uno stop alle emissioni di Co2, allora questo significa mettere uno stop all’aeroporto, che le aumenterebbe in maniera significativa andando ad aggravare la situazione in cui versa il nostro pianeta”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*