I nemici del castagno, a Vernio un convegno promosso da Castanicoltori e Unione dei Comuni

Si farà il punto sugli insidiosi nemici del castagno sabato 23 novembre, a partire dalle ore 9,30, negli spazi della Fabbrica Meucci a Vernio. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Castanicoltori della Val di Bisenzio in collaborazione con l’Unione dei Comuni e vede la presenza di esperti.

I riflettori saranno puntati sul marciume gessoso (o marciume bruno), una malattia emergente delle castagne causata da un fungo ascomicete, lo Gnomoniopsis castaneae. Sono previsti gli interventi di Ivo Poli, presidente dell’Associazione nazionale Città del Castagno e di Alberto Maltoni, ricercatore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali dell’Università di Firenze, che darà indicazioni su come curare, in modo razionale e innovativo, i castagneti da frutto mentre Daniela Pieragnoli presenterà le raccomandazioni e le precauzioni da adottare nella produzione della farina di castagne.

Il Marciume gessoso non è una malattia nuova in Italia ma negli ultimi anni ha avuto una recrudescenza con conseguenti perdite alle produzioni. I danni si possono avere al momento della raccolta così come successivamente, durante la conservazione. Le prime segnalazioni della malattia in Italia risalgono al 2005 in Piemonte. Successivamente è stata individuata in Campania, Lazio, Emilia-Romagna e in altre aree castanicole italiane.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*