La città di Prato premiata come “Green City” a Ecomondo

La città di Prato grazie all’approvazione del nuovo piano operativo, è stata premiata all’XI edizione del Premio per lo sviluppo sostenibile in collaborazione con Ecomondo, la più importante manifestazione mondiale legata alla sostenibilità.

Fino al 2018 il premio, che ha ricevuto l’Adesione del Presidente della Repubblica, era dedicato solo alle imprese fino che si siano particolarmente distinte per la realizzazione di iniziative e progetti di elevata qualità ambientale, innovativi, con buoni risultati economici e possibilità di diffusione, ma nell’edizione 2019 è stato esteso alle Amministrazioni locali con l’istituzione della Sezione del premio per le “Green City”.

La Città di Prato ha ottenuto il premio Green City per l’approvazione del Piano Operativo, che assume la forma di un vero e proprio new Green Deal, che proietta la città verso le tematiche del Landascape Urbanism, della Forestazione Urbana e dell’Economia Circolare.
“È un importante riconoscimento per la città di Prato, – afferma l’assessore all’Urbanistica Valerio Barberis – che sempre di più sta emergendo nel panorama nazionale delle città green per le sue scelte in materia ambientale. Il Piano Operativo si dimostra uno strumento di pianificazione innovativo, che mette i temi ambientali al centro e che sta ottenendo riconoscimenti sempre più importanti, come questo di Green City”.


Al Premio per le green city hanno partecipato le città che hanno almeno realizzato o avviato la realizzazione di un intervento di elevata qualità ambientale, di utilizzo le risorse in modo efficiente e circolare o di contrasto al cambiamento climatico. Il riconoscimento è andato alle dieci migliori realtà selezionate, tra cui oltre a Prato ci sono Milano, Parma, Pordenone, Chieti, Cosenza, Rimini e Palermo.

A Ecomondo il Comune di Prato era presente con i tecnici dell’ufficio urbanistica chiamati per raccontare l’esperienza della nostra città agli Stati Generali della Green economy, dal titolo “Green New deal e sfida climatica: obiettivi e percorso al 2030”, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, del sottosegretario all’economia Antonio Misiani e del sottosegretario per l’Ambiente Roberto Morassut. Il tema della sfida climatica e delle nuove regole entrato nella legge di Bilancio 2019 costituisce la conferma della validità e lungimiranza del percorso avviato dal Comune di Prato con la redazione del Piano Operativo.

1 Commento

  1. Hanno barato.
    Nel piano operativo non hanno inserito l’inceneritore, a 59 metri dalla scuola elementare.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*