Lega, mal di pancia interni. Curcio: “Chiederò al neocommissario di sostituire il capogruppo” VIDEO

In casa Lega volano gli stracci. Dopo le scaramucce tra i corridoi del palazzo comunale, con il consigliere Marco Curcio che racconta di essere stato apostrofato in maniera poco cortese dalla collega Eva Betti, la questione passa dalla pseudo-fiction alla politica. Lo stesso Curcio, infatti, esplicita i suoi mal di pancia verso il ruolo di capogruppo della Lega affidato a Patrizia Ovattoni: “Chiederò al commissario di valutare l’opportunità di una sostituzione del capogruppo. Dobbiamo fare un’opposizione dura, ma possiamo fare sicuramente meglio. Quando una squadra non lavora bene, è colpa dell’allenatore, ci sono margini di miglioramento”.

 

 

La questione viene rimessa nelle mani del neocommissario Gabriele Genuino, la seconda figura esterna a coordinare il Carroccio a livello provinciale dopo Andrea Recaldin, che ha lasciato il posto per motivi di lavoro. Eletto sabato, il suo, come lui stesso lo ha definito, è stato “un battesimo di fuoco” alla luce degli scontri interni degli ultimi giorni. 39 anni, imprenditore, Genuino è stato consigliere d’opposizione a Fucecchio per 10 anni. Passato nel 2016 da Forza Italia alla Lega, attualmente ricopre la carica di responsabile nazionale Immigrazione e Sicurezza. “Al momento la figura di Ovattoni non è in discussione”, taglia corto il neocommissario.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*