Maltempo, allerta arancione per rischio idrogeologico: attivato il sistema di protezione civile

Allerta arancione per la zona del Comune di Prato dalla mezzanotte di oggi, giovedì 14 novembre fino alle 18 di domani, venerdì 15 novembre per il rischio Idrogeologico. Previsto anche codice Giallo per possibili “ forti temporali” nello stesso spazio temporale, dalla mezzanotte di oggi alle 18 di venerdì 15 novembre. E’ attesa infatti nella giornata di domani, 15 novembre, una intensa perturbazione che tenderà ad interessare gran parte delle zone di allerta in cui è suddivisa la Toscana.

I cumulati – durante il periodo di validità della criticità “Arancione” – potranno raggiungere:

mediamente 50-60 mm sulle province di Massa-Carrara, Lucca e sull’Appennino Tosco-Emiliano con massimi fino a 80-100 mm
mediamente 40-50 mmsull’Arcipelago, lungo la fascia costiera e sone limitrofe e su tutte le altre zone di allerta della parte settentrionale della Toscana (compreso quindi anche la zona “B” di riferimento del nostro Comune) con valori massimi fino a 70-100 mm
mediamente fra i 30 e i 40 mm con massimi fino a 60-80 mm sulle altre zone della nostra Regione.

Le precipitazioni previste per domani, 15 novembre, potrebbero, in alcuni casi, risultare a carattere temporalesco e condurre a cumulati significativi in breve tempo. In base allo stato di Allerta dichiarato dalla Regione Toscana anche per la nostra zona l’intero Sistema di Protezione Civile fin dalla tarda serata di oggi, giovedì 14, assumerà il proprio livello operativo di “attenzione” così come previsto dalla vigente normativa e dalla Pianificazione comunale di Prato.

I tecnici del Centro Situazioni hanno già provveduto a comunicare la situazione prevista dal CFR a tutti i diversi Servizi del Comune di Prato affinché ciascuno, per quanto di competenza, possa eventualmente attivare azioni preventive. Ricordiamo che, nella Sezione “Rischi sul nostro territorio” sono indicati semplici suggerimenti di “buone pratiche” e di auto protezione da tenere in caso di intense piogge. Saranno possibili, nelle prossime ore, aggiornamenti della presente sezione del web.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*