Prato cresce nella classifica generale delle città più smart: è trentunesima in Italia

Prosegue il trend positivo di Prato nella classifica delle città più smart stilata e presentata a Roma dal Forum della Pubblica Amministrazione nell’ambito dell’evento “ICity Rank”. Rispetto al 2018 Prato guadagna 17 posizioni e si piazza 31esima nella classifica generale su 107 capoluoghi di provincia, rientrando tra le 5 città che migliorano di più. Al primo posto si conferma Milano seguita da Firenze e Bologna. La ricerca ha analizzato 6 indicatori: solidità economica, mobilità sostenibile, tutela ambientale, qualità sociale, capacità di governo e trasformazione digitale.

La posizione migliore Prato l’ha ottenuta nella tutela ambientale, piazzandosi al 2 posto, dopo Trento, sopratutto grazie alla sua posizione di leader nell’andamento della produzione dei rifiuti. Posizione numero 20 per la trasformazione digitale e posizione numero 26 per la capacità di governo, che racchiude gli ambiti governance e partecipazione e legalità e sicurezza. Bene anche la mobilità sostenibile che si è soffermata su 16 indicatori all’interno degli ambiti sviluppo del trasporto pubblico, riduzione degli impatti del traffico veicolare, strumenti per gestire la mobilità e diffusione di modalità innovative con il 32esimo posto. Chiudono la solidità economica con un 45esimo posto e la qualità sociale dove la città si piazza 56esima.

“Continuiamo a cresce nei settori sui quali abbiamo maggiormente puntato – ha affermato l’assessore all’Agenda Digitale, Benedetta Squittieri. Il nostro è, oltre ad un lavoro concreto che si interessa delle esigenze attuali e quotidiane dei cittadini con lo scopo di migliorare le loro vite, anche e soprattutto un lavoro di programmazione i cui impatti sulla città saranno visibili nel tempo”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*