Presentata la nuova Commissione pari opportunità del comune di Montemurlo. Primo obiettivo, promuovere l’accesso al credito per le donne

Si è rinnovata la commissione Pari opportunità di Montemurlo, che nei prossimi cinque anni ha il compito di promuovere iniziative per la parità di genere e di contrastare forme di discriminazione multiple. Sei i membri in totale, di cui tre consiglieri comunali e tre esterni. Elisa Chiappinelli, Sonia Lorenzini e Daniela Bagattini sono le componenti che si sono autocandidate: tre donne di grande esperienza nel campo della promozione e della difesa dei diritti di genere, che andranno a completare la formazione della commissione consiliare, di cui fanno parte tre consigliere, Amanda Ravagli (presidente), Simona Asper (rappresentante per la maggioranza) e Angela Tortolano (rappresentante per l’opposizione).

Elisa Chiappinelli, 37 anni, è originaria di Oste ed è psicologa e psicoterapeuta e, oltre alla libera professione, porta avanti da tempo numerosi progetti per la promozione della parità di genere e di educazione emotiva nelle scuole, dall’infanzia fino alle superiori. Inoltre Elisa Chiappinelli è segretaria della sezione di Montecatini dell’associazione Fidapa, che promuove i diritti delle bambine e delle donne nel mondo e del Lions Club Montemurlo. È madre di due figli e sostiene da sempre che “se migliora la vita delle donne migliora tutto. Sono quindi felice di mettere le mie competenze a disposizione della comunità”. Daniela Bagattini, 42 anni, lavora ad Indire, l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire), il più antico ente di ricerca del Ministero dell’Istruzione. Inoltre si occupa di progettazione europea e di educazione e politiche di genere nelle scuole. Daniela, che vive a Montemurlo, lavora anche per l’Osservatorio sociale regionale , che ogni anno produce un rapporto sulla violenza di genere in Toscana. Sonia Lorenzini ha 47 anni, dopo aver gestito un negozio in conto vendita di articoli per l’infanzia, in questo momento è disoccupata e si dedica a tempo pieno alla famiglia. Sonia è impegnata nell’attività politica e nel volontariato, fa parte della lista civica “Sinistra per Montemurlo” e per indole è portata a occuparsi degli altri.

Il sindaco Simone Calamai, che qualche giorno fa ha firmato il decreto per la nomina delle tre componenti esterne, esprime soddisfazione per le scelte effettuate:«Sono contento di questa nomina, perché Sonia, Elisa e Daniela sono donne preparate e sono sicuro che sapranno lavorare bene all’interno della Commissione contro ogni discriminazione, una questione davvero strategica per il Comune di Montemurlo».

Intanto la presidente della Commissione Pari opportunità, la consigliera Amanda Ravagli, ha già ben chiari i prossimi obbiettivi che attendono le consigliere:«La libertà di una donna, contro ogni violenza, passa anche dall’indipendenza economica. Per questo chiederò alla commissione un impegno specifico, affinché a Montemurlo si possano aprire canali di micro – credito per le donne, che vogliano aprire una loro attività e trovare così una strada di riscatto. – e poi aggiunge – Inoltre ritengo che sia fondamentale investire in servizi per non costringere le donne a scegliere tra lavoro e famiglia. Per questo voglio proporre alla Commissione di avviare un censimento sul territorio per capire quante aziende montemurlesi hanno un servizio di asilo nido aziendale ed anche promuovere la nascita di nuovi servizi per le mamme-lavoratrici sul posto di lavoro, magari tramite “l’associazione” di più aziende». La presidente del consiglio comunale, Federica Palanghi, ha espresso il proprio augurio di buon lavoro alle nuove consigliere e l’assessore alle pari opportunità, Valentina Vespi, ha auspicato di collaborare a nuovi progetti in tema di diritti e pari opportunità. Proprio lunedì 25 novembre alle ore 11, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a Montemurlo alla Coop.Fi di Montemurlo (via Livorno 61) sarà inaugurata una panchina rossa contro la violenza di genere. Saranno presenti Simone Calamai, sindaco del Comune di Montemurlo, Valentina Vespi, assessore alle pari opportunità e Fiorella Astori, presidente della sezione soci Coop di Prato. Infine alla Sala Banti (piazza della Libertà, 2) fino al 30 novembre resterà aperta la mostra “Com’eri vestita?”, realizzata in collaborazione con gli studenti del liceo artistico Brunelleschi. La mostra è aperta ogni giorno dalle 17 alle 19.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*