Rifiuti, ripartono i controlli nei condomini del Nucleo antievasione. 416mila euro di tributi recuperati nel 2019

Ripartono i controlli nei condomini dove sono stati riscontrati problemi con la raccolta dei rifiuti o segnalati tributi non pagati: il progetto si chiama Cerberus Plus e coinvolge un gruppo interforze composto dall’Ufficio Entrate e dall’Ufficio Immigrazione del Comune, insieme al Nucleo Antievasione della Polizia Municipale, ad Alia e Sori. Il primo controllo è partito da un complesso immobiliare a Coiano, oggetto di diverse segnalazioni per errato conferimento dei rifiuti all’isola ecologica condominiale. Ce ne sono altri 20, su territorio comunale, che versano in analoghe condizioni. “Sono controlli reattivi e proattivi – spiega l’assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni – nel senso che si fa informazione direttamente sul posto per quanto riguarda una corretta gestione della differenziata, convocando tutti gli inquilini e gli amministratori condominiali, e si controlla se il numero degli abitanti i vari appartamenti corrisponde alle informazioni date e, quindi, alla cifra corrisposta come Tari”.

Il progetto Cerberus Plus rientra nel pacchetto di azioni intraprese dal Nucleo antievasione della Municipale di Prato in collaborazione con vari enti, da Alia a Sori all’Agenzia delle Entrate, con i quali è stato stipulato un protocollo di Intesa. Grazie a questa serie di iniziative, dal 2014 ad oggi sono stati recuperati 3 milioni e 300mila euro di tributi locali accertati come evasi. Per quanto riguarda i tributi erariali, il 2018 si è segnalato con oltre 751mila euro recuperati. Il 2019 è a quota 416.836 euro. Il Comune, in quanto ente che partecipa direttamente a questi accertamenti, incassa il 100% dei tributi riscossi. Durante la riunione della commissione consiliare Controllo e Garanzia, richiesta dal Movimento Cinque Stelle, è stata presentata anche una georeferenziazione degli accertamenti fiscali già eseguiti dal Nucleo antievasione: maglia nera dell’evasione a Macrolotto zero e Macrolotto uno.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*