Sfruttamento lavorativo, Mazzetti presenta un’interrogazione al ministro Bonafede sul “Sistema Prato”

“Concordo con l’obiettivo della mozione di tutto il centrodestra in consiglio comunale, sul tema della lotta al “Sistema Prato” volta ad assumere ogni iniziativa amministrativa e politica per sollecitare l’intervento del legislatore nazionale e regionale sulla esigenza di un piano speciale per la città di Prato, ed al contempo assumere ogni iniziativa per accantonare risorse finanziarie per destinarle al contrasto della illegalità in materia di sicurezza e sfruttamento del lavoro. Ritengo opportuno fare luce subito su questo argomento in sede parlamentare, presentando una apposita Interrogazione al Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede”. A dirlo è la deputata pratese on. Erica Mazzetti di Forza Italia. Di “Sistema Prato” – ricorda Mazzetti – aveva parlato nei giorni scorsi il procuratore capo Giuseppe Nicolosi commentando la sentenza, prima in Italia, che il 4 novembre ha portato alla condanna di due imprenditori cinesi per sfruttamento lavorativo.

“Un problema questo storico nella nostra città che ancora oggi risulta soltanto più evidente, ma che vive sotto gli occhi della amministrazione comunale attuale senza che essa abbia fatto nulla per fermarlo” afferma la parlamentare di Forza Italia. “Inutile ribadire ancora una volta che il Pd governando Paese, Regione, Provincia e Comune dovrebbe essere il primo partito a muoversi con fermezza in modo da far rispettare le regole a tutti, grazie ad un utilizzo più coraggioso come deterrente della Polizia Municipale in città.”

“Mi auguro – prosegue Mazzetti – che la mia interrogazione possa essere utile all’azione intrapresa dal consigliere comunale della Lista Spada, Tommaso Cocci, al fine di dare risposte alla città di Prato. Serve finalmente comprendere che il problema della illegalità strisciante e dello sfruttamento lavorativo sono un problema di tutti e non solo di Forza Italia e del centrodestra. E’ pronto il Pd di Governo a dare soluzioni per Prato? Soluzioni reali e non annunci da vigilia di campagna elettorale delle prossime regionali 2020”

Mazzetti si augura che “il ministro Bonafede ed il governo Conte oltre ad essere inflessibili sul tema della evasione fiscale in senso generale, lo siano altrettanto anche sul tema del lavoro e di chi viene obbligato a svolgerlo con la violenza, realizzando così una concorrenza sleale anche nel sistema economico della città . Forza Italia è pronta a sedersi ad un tavolo insieme a tutti i parlamentari pratesi per arrivare a decisioni rapide e comuni. La maggioranza ed il Pd che ne pensano? Accolgono l’appello di Forza Italia?” conclude Mazzetti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*