Bilancio Regione, Bugetti (Pd): “Investimenti senza aumentare le tasse. Soldi per sociale, ambiente, lavoro e mobilità. E per il Buzzi un contributo di partecipazione alla fondazione””

«Un bilancio fortemente basato sugli investimenti, in coerenza con il patto per lo sviluppo siglato recentemente con le categorie e le organizzazioni sindacali: risorse che sosterranno lo slancio per la crescita economica. Non ci saranno aumenti di imposte regionali: addizionale Irpef, Irap pagata dalle imprese e le tasse automobilistiche rimarranno infatti le stesse di un anno fa, ferme oramai dal 2013. E per Prato e la sua provincia ci sono quei finanziamenti che il territorio aveva chiesto, a partire dalla viabilità, la difesa del suolo, l’ambiente, la sanità e il sociale, il lavoro sicuro e, ultimo ma non per ultimo, un contributo speciale per la straordinaria esperienza del Buzzi».

Lo dice Ilaria Bugetti, consigliera regionale Pd e vicepresidente della commissione Sviluppo economico, istruzione e cultura, commentando l’approvazione della manovra di bilancio della Regione Toscana.

«Le voci più significative del bilancio che hanno un ricaduta concreta sulla provincia pratese – spiega Bugetti – sono relative alla viabilità per interventi sulle strade regionali e urbane, alla mobilità ferroviaria e all’integrazione ferro-gomma, quindi Interporto, per noi uno snodo economico fondamentale. Più in generale – prosegue Bugetti – un intervento particolare interessa i piccoli Comuni con meno di cinquemila abitanti: 20 milioni in tre anni per effettuare nuovi investimenti. In questo capitolo, aggiungerei anche le azioni per promuovere le cooperative di comunità, con ben 740mila euro, che possono rappresentare una grande opportunità per i piccoli borghi della Val di Bisenzio o del Montalbano, ma anche per le frazioni, per le periferie. Si può pensare secondo me ad un progetto pilota a Prato che potrebbe essere poi replicato altrove, penso al caso della piccola cooperativa di Viaccia. Vi sono poi ulteriori fondi, 800mila euro, per il nuovo bando sulla videosorveglianza e quindi per la sicurezza delle città. Infine due finanziamenti sono diretti specificatamente a Prato: il primo è di 100mila euro sul 2020 all’Asl Toscana Centro per accordo collaborazione con Comune di Prato per svolgimento da parte polizia municipale di azioni di vigilanza nell’ambito del piano straordinario di controlli del progetto “lavoro sicuro”. Infine, grazie a un mio emendamento, l’istituto Buzzi potrà beneficiare di un contributo di partecipazione alla fondazione. Credo quindi – conclude Bugetti – che sia stato fatto un buon lavoro perché non era scontato approvare una legge di bilancio così proiettata verso gli investimenti senza aumentare le tasse regionali: ci ha premiato, con risorse extra, la capacità di fare progetti e farli bene».

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*