Era ai domiciliari ma continuava a spacciare: i carabinieri lo portano in carcere

Era agli arresti domiciliari ma continuava lo stesso a spacciare droga. Per questo un 41enne italiano è stato tratto in arresto e portato in carcere dai carabinieri della stazione di Poggio a Caiano. L’operazione è stata condotta nella giornata di ieri insieme all’unità cinofila di Firenze ed è arrivata dopo alcune indagini che hanno fatto emergere la continua reiterazione del reato per il quale l’uomo era già stato condannato e posto ai domiciliari. Dopo la segnalazione dei carabinieri l’autorità giudiziaria ha revocato gli arresti domiciliari e ha applicato la custodia in carcere.

Sempre ieri i carabinieri della tenenza di Montemurlo hanno arrestato un 28enne originario della Nigeria ritenuto responsabile di spaccio. L’uomo è stato sorpreso in via Giuliano da Sangallo mentre cedeva a uno studente di Pontassieve un ovulo contenente 10 grammi di eroina. Alla vista dei militari il pusher si è dato alla fuga ma è stato presto raggiunto e bloccato. Una volta perquisito è stato trovato in possesso di un altro ovulo. Il nigeriano è stato arrestato e ora è in attesa del processo per direttissima.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*