Nuovo volto per il Borgo di Artimino, approvato il progetto esecutivo per il rifacimento della pavimentazione

Il borgo medievale di Artimino è pronto a cambiare volto. È stato, infatti, approvato dalla Giunta il progetto esecutivo per il rifacimento della pavimentazione di una delle perle del nostro territorio. Un intervento importante per la frazione, che vanta numerose testimonianze storiche, artistiche e archeologiche e una Villa Medicea riconosciuta patrimonio Unesco, volto a renderla sempre più sicura e fruibile.

“Artimino deve diventare il borgo turistico più bello della Provincia. È questa la sfida che lanciamo – ha dichiarato il sindaco Edoardo Prestanti -. La cura del territorio e la sua manutenzione sono sinonimo di sicurezza, ma anche di decoro e bellezza. Attraverso questo intervento intendiamo dunque prima di tutto garantire la massima sicurezza e accessibilità al borgo, e poi rendere l’area sempre più bella e fruibile, capace di attrarre ancora più turisti”.

“Obiettivo del progetto è valorizzare e rilanciare la bellezza di una delle perle del nostro territorio – ha precisato l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Ceccarelli – così da renderlo più sicuro e fruibile, anche in funzione di un suo sviluppo turistico. Gli interventi sono stati suddivisi in due lotti, il primo prevede il rifacimento della pavimentazione e dei sottoservizi, il secondo il potenziamento dell’illuminazione. E’ nostro intento riqualificare il centro del borgo, ma anche le mura e le due torri”.

Il progetto prevede il rifacimento della pavimentazione della strada, dalla torre merlata di accesso al castello alla parte più alta del borgo, ammalorata in più parti e con evidenti segni di degrado che, soprattutto nella parte più ripida, causano criticità relative alla sicurezza e alla percorribilità. In programma dunque la sostituzione del lastricato esistente con uno dello stesso materiale, ossia la pietra serena. La posa del lastricato verrà effettuata seguendo il disegno originario della pavimentazione, la superficie delle lastre sarà leggermente bocciardata per evitare lo scivolamento. Per l’occasione verranno rinnovati anche i sottoservizi e sarà realizzato un adeguato sistema di regimazione delle acque piovane.

Il costo totale degli interventi è di 223.441 euro (oltre iva), a breve verrà bandita la gara per l’assegnazione dei lavori, che inizieranno la prossima primavera. Il progetto è stato esaminato e approvato dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e delle province di Prato e Pistoia. Una volta terminate queste opere seguirà il secondo lotto di interventi, che consiste nella sostituzione dei corpi illuminanti con nuovi punti luce a led e nel potenziamento del sistema di illuminazione.

“Siamo contenti che parta questo primo intervento di riqualificazione del borgo di Artimino, un luogo di pregio del nostro territorio – ha aggiunto l’assessore all’Urbanistica Francesco Paoletti – Una riqualificazione che non si fermerà qui e che in futuro dovrà riguardare anche la piazza e le altre strade interne al borgo”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*