Silli: “Tribunale di Prato da terzo mondo: il Ministro chiamato a rispondere”

“Ascensori rotti e pericolanti, carenze di personale e udienze ridotte: il Tribunale di Prato è ridotto in condizioni non degne di un Paese sviluppato”. Così il deputato pratese e coordinatore regionale di “Cambiamo!”, Giorgio Silli. Dopo aver ricevuto il documento degli avvocati pratesi che denunciano le criticità degli uffici giudiziari pratesi, Silli ha deciso di convocare in aula il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede con urgenza per la prossima settimana. “Vogliamo risposte per un presidio di giustizia che soffre da anni e che si trova ora addirittura a interrompere gran parte della sua residua funzionalità. Siamo stanchi di rassicurazioni vuote e promesse mancate, non ci possiamo più permettere nemmeno quelle – afferma Silli -. La Camera penale ha spiegato che proprio in questi giorni il presidente del tribunale ha adottato un ordine di servizio che indica nelle 14 la conclusione delle udienze a causa carenza di personale amministrativo. È uno scandalo che grida vendetta. Vogliamo risposte e le vogliamo al più presto, nelle sedi pubbliche che meritano di essere teatro della soluzione di questo scempio”.

1 Commento

  1. Ma il M5S non doveva cambiare l`Italia? Cambia la musica, ma i suonatori sono sempre gli stessi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*