Arte, la donazione del collezionista pratese Carlo Palli in mostra all’Accademia delle Arti del Disegno

La città di Prato ed un suo munifico collezionista, Carlo Palli, sono al centro di una grande mostra di arte contemporanea promossa dall’Accademia delle Arti del Disegno: uno straordinario ed irripetibile evento artistico per tutta la Toscana che celebra l’arte e l’intraprendenza umana.

Dal 10 al 30 gennaio 2020 l’Accademia delle Arti del Disegno in collaborazione con l’Archivio Carlo Palli organizza la mostra “I ragazzi della Via Pal..lli. La donazione Carlo Palli all’Accademia delle Arti del Disegno”. Per un mese saranno esposte 67 opere tratte dall’Archivio del grande collezionista pratese Carlo Palli che ripercorrono i momenti salienti dell’arte contemporanea dagli anni Sessanta ad oggi e che al termine della mostra rimarranno proprietà dell’Accademia delle Arti del Disegno.

L’esposizione, a cura di Laura Monaldi con l’allestimento di Domenico Viggiano, visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in via Ricasoli n.68 (angolo Piazza San Marco) a Firenze, mostra un significativo nucleo di opere di artisti che nel corso della loro vita hanno collaborato e stretto amicizia con il collezionista Carlo Palli. Da qui deriva il curioso titolo della mostra che richiama il famoso classico di Ferenc Molnar pubblicato nel 1907. La dimensione dello spazio e del gioco, insieme con quella dell’espressione e del colore sono infatti le direttrici fondamentali della mostra realizzata a partire dal materiale dell’Archivio Carlo Palli, un colossale archivio di arte contemporanea nato grazie alla passione ed alla paziente decisione di Carlo Palli. La mostra si compone di 5 sezioni che ripercorrono le tracce dell’espressione artistica più vicina a noi: poesia visiva italiana, Gruppo ’70, Musicisti fiorentini d’avanguardia, architettura radicale, scuola di Pistoia, Arte a Firenze tra pittura analitica, cinema d’artista e disegno iconico, e infine i linguaggi contemporanei dalla pittura al multimediale.
Carlo Palli è stato nominato Accademico d’Onore dell’Accademia delle Arti del Disegno il 18 ottobre 2019 per il suo impegno nella promozione e nella diffusione dell’arte. Palli è tra i più importanti collezionisti italiani, il suo archivio è stato segnalato dalla Soprintendenza Archivistica per la Toscana.

Cristina Acidini (nella foto assieme a Carlo Palli), presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, dichiara “grazie alla donazione dell’Accademico d’Onore Carlo Palli, l’Accademia delle Arti del Disegno, dopo oltre 450 anni dalla sua fondazione, compie una svolta, e diviene custode di un patrimonio artistico, documentario e librario che rappresenterà una fonte insostituibile per le iniziative riguardanti movimenti artistici e culturali del secondo dopoguerra”
Il catalogo, edito da Bandecchi e Vivaldi, si compone dei testi di Cristina Acidini, Giorgio Bonsanti, Andrea Granchi, Francesco Gurrieri, Irene Sanesi, Enrico Sartoni, Carlo Palli e Laura Monaldi.

Artisti in mostra:
Poesia visiva italiana: Ugo Carrega, Luciano Caruso, Carlo Marcello Conti, Claudio Francia, Arrigo Lora-Totino, Stelio Maria Martini, Gian Paolo Roffi, Sarenco, Luigi Tola, Rodolfo Vitone
Gruppo ’70: Carlo Palli, Roberto Malquori, Lucia Marcucci, Eugenio Miccini, Luciano Ori, Michele Perfetti, Lamberto Pignotti
Musicisti fiorentini d’avanguardia: Giancarlo Cardini, Giuseppe Chiari, Pietro Grossi, Daniele Lombardi, Albert Mayr
Architettura Radicale: Lapo Binazzi, Gianni Pettena, Alessandro Poli
Scuola di Pistoia: Roberto Barni, Umberto Buscioni, Gianni Ruffi
Arte a Firenze: Walter Fusi, Andrea Granchi, Riccardo Guarneri, Paolo Masi, Renato Ranaldi
Linguaggi Contemporanei: Claudio Ambrogetti, Vittore Baroni, Massimo Barzagli, Stefano Benedetti, Daniela Billi, Antonino Bove, Carlo Cantini, Myriam Cappelletti, Roberto Casati, Cinzio Cavallarin, Andrea Chiarantini, Giuseppe Ciccia, Riccardo Cocchi, Paolo della Bella, Fabio De Poli, Gianni Dorigo, Kiki Franceschi, Aldo Frangioni, Gabriella Furlani, Roberto Giovannelli, Carlo Guarienti, Gustavo Maestre, Manuela Menici, Miradario, Mono, Fernando Montagner, Luigi Petracchi, Giampiero Poggiali Berlinghieri, Enzo Risaliti, Piero Vignozzi, Elisa Zadi, Lorella Zappalorti

La mostra sarà visitabile dal 11 al 31 gennaio 2020 con i seguenti orari:
Da martedì a sabato: ore 10.00-13.00 e 17.00-19.00
Domenica: ore 10.00-13.00
Lunedì chiuso
Ingresso libero

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*