Controlli a tappeto nelle zone “calde” del centro: i carabinieri arrestano tre persone

Tre persone arrestate. E’ questo il bilancio dei controlli eseguiti ieri dai Carabinieri del comando provinciale di Prato nelle aree sensibili del centro cittadino: stazione Centrale, Porta al Serraglio, Piazza Mercatale e Viale Vittorio Veneto.
I militari dell’Arma hanno tratto in arresto un cittadino georgiano di 50 anni colpito da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di sorveglianza di Firenze, che doveva scontare una condanna ad anni 7 e mesi 2 per furto aggravato.
Un trentaduenne cittadino nigeriano, invece, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, irregolare e senza fissa dimora, è stato trovato in possesso di due dosi di eroina durante un controllo in via Giotto. Dai successivi accertamenti effettuati in ospedale, è emerso che il 32enne aveva ingerito altri 5 ovuli della stessa sostanza stupefacente, poi espulsi.
Infine un cittadino marocchino di 29 anni è finito in manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Sottoposto a un controllo in via Giannone, Il giovane dapprima si è rifiutato di esibire i documenti di identità, poi ha dato in escandescenze nei confronti dei militari, scagliandogli addosso anche una valigia che portava con sé. Il ventinovenne è stato condotto in caserma dove è emerso che era gravato da un divieto di ritorno nel Comune di Prato. L’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*