Giovani Democratici a congresso per il nuovo segretario, si cerca il dopo-Biagioni

Giovani Democratici di Prato a congresso: tra circa un mese sceglieranno il nuovo segretario. Ieri ultima assemblea per Marco Biagioni, arrivato alla scadenza del suo mandato quadriennale. A congresso anche i GD nazionali (il segretario uscente è Mattia Zunino) e i GD regionali (segretario uscente: Raffaele Marras). Negli ultimi quattro anni, i GD pratesi sono cresciuti numericamente, passando da 30 iscritti agli attuali 164, portando in consiglio diverse proposte e facendo eleggere il proprio segretario, Biagioni appunto, risultato poi il candidato consigliere maggiormente votato nel comune di Prato. Tra i documenti arrivati fino ai banchi del Comune, “122 mondi, una sola città”, in cui si è svolto un programma legato al tema dell’immigrazione con una campagna di ascolto di tutte le associazioni che se ne occupano sul territorio; “Comune di Prato plastic free”, proposta elaborata dai Giovani Democratici e trasformata in una mozione approvata all’unanimità in consiglio comunale quest’estate; la proposta, accolta, di un aumento della retribuzione nei tirocini in Comune. “Abbiamo sempre pensato che la forza della nostra proposta fosse la comunità e questo ci rende forti e liberi di essere critici, anche nei confronti del PD – dichiara Marco Biagioni -. Noi abbiamo sempre detto che il PD deve essere un partito umile: fino ad ora non lo è stato e ha dimostrato di non essere aperto ad un cambiamento. Sono contento che Zingaretti abbia aperto ora una nuova fase, partendo esattamente da questo punto”, conclude Biagioni.

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*