Lutto nella Croce Rossa, è morta la vice presidente Patrizia Beatrice Saletti

Lutto nel mondo della Croce Rossa. Questa mattina è morta Patrizia Beatrice Saletti, vice presidente del Comitato di Prato. Aveva 71 anni ed era una socia storica dell’associazione. La donna è deceduta improvvisamente all’ospedale di Prato dove era ricoverata da una decina di giorni a seguito di un malore.

Saletti era entrata nella Croce Rossa nel 1968 e da allora è stata una dei membri più attivi come infermiera volontaria. Nei primi anni ’80, insieme ad altre consorelle fu tra le artefici della rinascita dell’associazione a Prato dopo un breve periodo di crisi. Da quel momento il suo impegno è cresciuto fino a ricoprire la carica di vice presidente.

“È stata tra coloro che si sono spesi di più nella costruzione della nostra nuova sede in via del Cilianuzzo”, dice la presidente Maria Paola Bini che ricorda l’estrema disponibilità e generosità di Patrizia Saletti. Proprio per questo lutto improvviso la Croce Rossa ha rinviato a data da destinarsi l’inaugurazione della nuova sede, prevista per sabato 1 febbraio.

Prima di andare in pensione Saletti è stata insegnante alle scuole elementari di Casale. E lo scorso giugno aveva ricevuto l’onorificenza al merito della Repubblica italiana.

La salma di Patria Saletti è esposta da questo pomeriggio alle ore 18 alle cappelle del commiato della Misericordia.
Il funerale verrà celebrato venerdì 24 gennaio alle ore 10 nella chiesa di San Pietro a Grignano. Il servizio funebre è a cura della Misericordia di Prato.

Il presidente della Provincia, Francesco Puggelli, esprime cordoglio per la scomparso di Saletti: “Ci lascia una donna di grande umanità e forza d’animo. Il suo impegno, profuso senza mai risparmiarsi e la sua costante attenzione verso i più deboli sono stati il segno della sua esistenza. Ci mancherà e mancherà alla città tutta. Che di lei rimanga in noi il ricordo e la spinta all’amore verso il prossimo”.

4 Commenti

  1. una persona che ha tanto x tutti senza mai mettersi in mostra con tutta la sua volontà e determinazione che la distingueva fin da piccola ha sempre agito senza dire “Mai” l’ho fatto Io una splendida persena

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*