Prima partita del 2020 per il Prato impegnato al “A. Nelli” di Montemurlo con il Fossano

Partita del 2020 e prima giornata del girone di ritorno per il Prato impegnato domani  con inizio alle ore 14,30 dalla partita casalinga al campo sportivo “A. Nelli” di Montemurlo contro il Fossano. I biancazzurri, leader della classifica al termine del girone di andata, saranno chiamati a confermarsi: la vittoria sul difficile campo del Savona prima della sosta per le festività natalizie ha certificato la forza e la competitività di una squadra che adesso sembra pronta per il definitivo salto di qualità. Sulla strada del Prato, il quotato Fossano, formazione piemontese attestata al settimo posto della classifica, che nella partita di andata riuscì ad imporsi sulla formazione biancazzurra per 3-2 al termine di una partita rocambolesca. Insomma il Prato cercherà anche di vendicare la sconfitta della partita di andata, più che altro per cominciare con i migliori auspici il nuovo anno. La squadra di Vincenzo Esposito si è allenata duramente durante la sosta natalizia: da segnalare il recupero dell’infortunato Gentili, e l’arrivo dei centrocampisti  Marini dal Seregno e Benegas dalla F. Andria che saranno  nuove possibili soluzioni a disposizione del tecnico nella zona nevralgica del campo. Per la partita con il Fossano sarà disponibile anche l’attaccante Fanucchi che ha terminato la squalifica. Unici indisponibili, sebbene segnalati sulla sulla strada del recupero, i centrocampisti Carli e Toccafondi. Il tecnico Vincenzo Esposito per quanto riguarda la formazione da mandare in campo avrà l’imbarazzo della scelta: proviamo ad azzardare una probabile formazione, sebbene il tecnico non abbia ancora calato le carte mantenendo tutto il il gruppo sulla corda: Bagheria in porta, difesa a tre con Giampà, Gentili e Diana. A centrocampo Tomi e Regoli larghi sulle fasce laterali, con Gargiulo e Mariani a formare la cerniera di centrocampo con kouassi a ridosso delle due punte Surraco e Fofana. Il Prato è pronto a dare l’assalto al Fossano per confermarsi al primo posto in classifica e dimostrare di non avere nessun problema di vertigini, almeno si spera…

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*