Regionali: parte da San Miniato la campagna elettorale di Eugenio Giani

Un luogo nel centro della regione dal quale si possono vedere all’orizzonte nove delle dieci province toscane. E’ stata una scelta simbolica quella di Eugenio Giani, candidato del centrosinistra, che ha deciso di far partire la sua campagna elettorale per la corsa a governatore della Regione dalla Rocca federiciana di San Miniato.
Un viaggio lungo quattro mesi nel quale l’attuale presidente del consiglio regionale toccherà tutti i 273 comuni della Toscana, per tenere fede al concetto di Toscana diffusa, che contraddistinguerà la campagna elettorale. Giani, sostenuto da una coalizione che racchiude 18 sigle, ha parlato di senso di appartenenza, economia, supporto ai distretti e alle start up, lavoro, attenzione ai giovani e all’ambiente, con l’obiettivo di arrivare al 2030 rispettando gli accordi di Parigi, scommettendo sulle fonti energetiche alternative. Nel suo discorso non sono mancati accenni alle infrastrutture, alla sanità, chiudendo con una citazione di Mario Luzi. “Se le 18 forze politiche che hanno sottoscritto la mia candidatura non si concentreranno in un numero minore di liste svolgerò volentieri la funzione di mediatore per accorparle. Allo stato attuale non è prevista una Lista Giani: anzi, ce ne sono così tante che l’obiettivo è quello di aggregarle. Noi attualmente rivolgiamo un atteggiamento costruttivo verso il Movimento 5 Stelle” in Toscana, non so chi uscirà dalle loro regionarie ma al capogruppo Giannarelli ho sempre riconosciuto rispetto e dialogo pur con la diversità di vedute. Cercheremo a livello elettorale di muoversi con rispetto reciproco, può servire anche per un eventuale ballottaggio al secondo turno, ma non è facile”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*