Torna il “Musicone”, domani il concerto in Duomo

Torna domani, mercoledì 8 gennaio alle ore 21, l’appuntamento con “Il Musicone”, il concerto organizzato dal coro della Cappella Musicale della Cattedrale in collaborazione con l’Associazione Corale “San Francesco” di Galceti che si terrà come di consueto nella Cattedrale di Santo Stefano.
Nel programma l’esecuzione di almeno due brani tipici previsti per la liturgia della festa di Santo Stefano: l’Antifona (Stephanus) e l’Inno (Deus tuorum militum) composti da Augusto Borgioli (1821 – 1879), pratese di nascita, compositore e direttore d’orchestra.
Diplomatosi al conservatorio di Firenze, Augusto Borgioli è sempre stato legato alla città natale dove ha ricoperto la carica di direttore musicale del teatro Metastasio ed è stato Maestro di Cappella del Capitolo del Duomo.

Fino agli anni ’70 del secolo scorso la messa di Natale e, soprattutto, i vespri e la messa di Santo Stefano erano veramente solenni. Per l’occasione veniva realizzata in Cattedrale un’impalcatura che doveva ospitare i numerosi coristi, i solisti e la grande orchestra occorrente per l’esecuzione dei brani. I pratesi cominciarono a chiamarlo “Il Musicone”. Caduto nell’oblìo per alcuni anni, il coro della Cappella della Cattedrale decise negli anni ’90, sotto la guida di Don Vinicio Dolfi, di rimetterlo in piedi in forma di concerto.  Da allora la tradizione continua.
Il programma sarà composto da una prima parte con alcuni brani natalizi tratti dalla tradizione colta e popolare e da una seconda parte dedicata prettamente a musicisti pratesi come Borgioli, Zipoli, Becherini, Fissi.
L’evento raccoglie circa 100 persone fra solisti, orchestrali e coristi con la direzione del Maestro Paolo Fissi.
Quello di quest’anno è poi un appuntamento importante per far conoscere al nuovo Vescovo di Prato, Monsignor Giovanni Nerbini, questa radicata tradizione.
La serata è ad ingresso gratuito ma successivamente sarà anche inserita sul canale Youtube della Corale San Francesco.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*