Vongole e frutti di mare mal conservati e senza tracciabilità: maxi sequestro dei Nas

Circa 170 chili di vongole e altri prodotti ittici in cattivo stato di conservazione o privi di tracciabilità sono stati sequestrati a Prato dai carabinieri del Nas. Il controllo ha riguardato una pescheria di via Puccini e un ristorante in via Roncioni, entrambi gestiti da cinesi. Nel primo caso sono stati trovati e sequestrati circa 16 chili di prodotti ittici mal conservati e 89 chili di frutti di mare privi di tracciabilità. Nel ristorante sono stati invece sequestrati 32 chili di vongole mal conservate. I titolari dei due esercizi sono stati denunciati.
Denunciata anche la titolare di un negozio cinese dove sono state rinvenute alcune lumache di acqua dolce positive alla salmonella probabilmente raccolte nel Bisenzio e nell’Arno.
Altri 30 chili di vongole sono stati sequestrati nel Macrolotto Zero ad un corriere proveniente dalla Cina, che aveva sistemato i molluschi privi di tracciabilità in due scatole. L’uomo è stato denunciato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*