Abusi su minori, altri tre indagati fra i Discepoli dell’Annunciazione

Altre tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati per i presunti abusi su minori all’interno dei Discepoli dell’Annunciazione. Si tratta dei tre uomini che avrebbero partecipato ad un episodio di violenza sessuale di gruppo ai danni di un ragazzino. Il giovane, a distanza di diversi anni ha denunciato gli eventi traumatici, la cui memoria sarebbe riaffiorata in lui grazie ad un percorso psicoterapeutico con tecniche EMDR, di desensibilizzazione e riprocessamento tramite movimenti oculari, una metodica che punta a facilitare il meccanismo di autoguarigione nel paziente, stimolando l’elaborazione delle informazioni nel suo cervello.
Con i tre nuovi indagati, sale così a 12 il numero delle persone accusate di abusi e violenze sessuali di gruppo su minori. La squadra mobile sta provvedendo a sentire una quarantina di persone che nel corso degli anni si sono avvicinati all’associazione di fedeli – a partire dalla fondazione nel 2005 da parte di don Giglio Gilioli, fino alla soppressione decretata a dicembre scorso dalla Santa Sede per mancanze riguardanti il carisma e lo svolgimento della vita religiosa all’interno della comunità, oltre che dal venir meno degli aderenti. La Procura rinnova l’appello a collaborare a chiunque possa fornire elementi utili alle indagini.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*