Ampliamento Santo Stefano: via libera dalla conferenza dei servizi

Passo importante per l’ampliamento del Santo Stefano: la conferenza dei servizi ha dato il via libera alla realizzazione della nuova palazzina.
Restano da definire alcuni dettagli, relativi alla manutenzione della cassa di espansione che sarà realizzata per preservare il Santo Stefano e le zone limitrofe dalle eventuali esondazioni soprattutto del Vella, e per l’individuazione del luogo in cui costruire un parcheggio da 150 posti a servizio dei dipendenti, dato che la realizzazione della nuova palazzina comporterà una sottrazione di stalli già esistenti.
Una volta risolte queste questioni, il Comune darà all’Asl la conferma del permesso a costruire, poi l’Asl stessa potrà pubblicare il bando di gara per il progetto esecutivo.
La nuova palazzina – già finanziata con 10 milioni del Governo e 8 provenienti dalla Regione – disporrà in totale di 112 posti letto e sarà realizzata nell’attuale spazio a verde situato tra l’area riservata al parcheggio dipendenti e la palazzina dei Servizi.  Il nuovo edificio si svilupperà su quattro livelli di cui uno seminterrato.  Al secondo piano saranno previsti 16 posti per la degenza oncologica e 24 posti letto per il day hospital oncologico. L’obiettivo è iniziare l’opera entro il 2020. “Un’ottima notizia che ci fa intravedere l’obiettivo” ha commentato il sindaco Matteo Biffoni.
“Con l’esito positivo della conferenza dei servizi di oggi siamo arrivati alla fase conclusiva dell’iter progettuale per il rilascio dei permessi necessari a costruire la nuova palazzina del Santo Stefano. Con questo passaggio si iniziano a vedere concretamente i risultati degli sforzi fatti in questi anni per il potenziamento dell’ospedale di Prato. La realizzazione dei 112 posti letto è adesso più vicina. Ora ci impegneremo affinché la seconda fase si svolga nel più breve tempo possibile, in modo che entro la fine dell’anno possa definitivamente partire il cantiere” ha aggiunto il consigliere regionale Nicola Ciolini.

“Quello di oggi è un passo importante che va nella direzione di dare delle risposte concrete ai bisogni dei cittadini, oltre che verso la realizzazione a Prato di un polo oncologico d’eccellenza. Parallelamente continuiamo ad impegnarci affinché il territorio sia sempre più strutturato e pronto ad offrire ai pratesi i servizi sanitari di cui hanno bisogno, proseguendo nel lavoro di potenziamento dei presidi territoriali, delle case della salute e dei servizi diffusi” ha aggiunto la consigliera regionale Ilaria Bugetti

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*