Coronavirus, attenzione alle truffe: nessun tampone a domicilio. Occhio alle fake news, informazioni solo sui canali ufficiali

Al momento continuano a non risultare casi da Covid-19 sul territorio, ma il Comune di Prato affronta la situazione con aggiornamenti continui. Questa mattina il sindaco Biffoni, l’assessore al personale Benedetta Squittieri e l’assessore alla Cittadinanza Simone Mangani insieme con il direttore generale e tutti i dirigenti dei servizi hanno fatto il punto sulle ordinanze e i decreti in vigore per la gestione dell’emergenza nazionale Coronavirus. In particolare sono state ascoltate le indicazioni del responsabili servizio prevenzione e protezione, i suggerimenti dei servizi al pubblico e si è lavorato per essere pronti a recepire qualsiasi nuovo provvedimento il Ministero della Salute renda necessario.

“Voglio ringraziare tutti gli uffici per la loro disponibilità e per la collaborazione anche nel dare informazioni ai cittadini – dichiara Biffoni -. E’ fondamentale che si adottino atteggiamenti di prevenzione ma allo stesso tempo che da parte di tutti, e ripeto tutti, ci sia la massima serietà e senso di responsabilità”.

TRUFFE E FAKE NEWS. L’Amministrazione raccomanda massima attenzione soprattutto alle truffe e alle notizie false che girano sui social. Ricordiamo che non vengono fatti tamponi a domicilio, che nessuno è autorizzato a visitare a casa o a fare verifiche domiciliari se non è stato chiamato. “Ci raccomandiamo a seguire le informazioni solo sui canali ufficiali, a non fidarsi dei messaggi via chat e di fake news, alcune delle quali stanno circolando già da stamani anche tra gli studenti aggiunge il sindaco -. Da parte nostra la linea è netta: chi crea e diffonde notizie false sarà denunciato”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*