Il Comune di Prato assume a tempo indeterminato due dirigenti amministrativi: ecco come candidarsi

E’ on line da stamani il concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 2 dirigenti amministrativi, indetto dal Comune di Prato. Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana
b) 18 anni compiuti alla data di scadenza del bando;
c) idoneità fisica all’impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da rivestire;
d) titolo di studio: Diploma di laurea magistrale (vecchio ordinamento) o corrispondente diploma di laurea specialistica (nuovo ordinamento). Per i candidati che hanno conseguito il titolo in altro paese dell’Unione Europea, la sussistenza dell’equipollenza del titolo di studio posseduto avrà luogo ai sensi dell’art. 38 c.3 del D.Lgs. 30/3/2001 n. 165. I titoli di studio dovranno essere accompagnati da una traduzione in lingua italiana effettuata da un traduttore pubblico in possesso del necessario titolo di abilitazione.
e) esperienza professionale:
– e1) essere dipendenti a tempo indeterminato presso Pubbliche Amministrazioni con anzianità di servizio di almeno cinque (5) anni in posizioni corrispondenti per contenuto alle funzioni della Categoria D, anche cumulabili;
– e2) oppure, essere dipendenti a tempo indeterminato presso Pubbliche Amministrazioni in possesso della qualifica di Dirigente in pubbliche amministrazioni, ed aver svolto per almeno tre anni (3) le funzioni dirigenziali, anche cumulabili;
– e3) oppure, aver ricoperto incarichi dirigenziali in Amministrazioni Pubbliche per un periodo non inferiore a cinque (5) anni, anche cumulabili;
– e4) oppure, per coloro che non sono dipendenti di Amministrazioni Pubbliche, essere in possesso di una anzianità di servizio di almeno cinque (5) anni in posizioni funzionali corrispondenti per contenuto alle funzioni della categoria D;
f) non essere esclusi dall’elettorato politico attivo. Per i cittadini di altri Stati dell’Unione Europea e per i cittadini extracomunitari il godimento del diritto di elettorato politico attivo dovrà essere posseduto nel Paese di appartenenza;
g) non aver riportato provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’articolo 127, 1° comma, lett. d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con D.P.R. n. 3 del 10.1.1957;
h) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
i) posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell’articolo 1 L. 23/8/2004 n. 226 OPPURE, per i cittadini non italiani, posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto dall’ordinamento del Paese di appartenenza.

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
1.La domanda di ammissione al concorso deve pervenire entro le ore 13.00 di mercoledì 25 marzo 2020 (termine perentorio a pena di non ammissione al concorso) e deve essere presentata esclusivamente via web al sito www.comune.prato.it/lavoro/ seguendo le indicazioni specificate nel sito medesimo. Si rende noto che nel caso di errori e omis-sioni rilevati dopo l’invio della domanda, il candidato può inviare una nuova domanda WEB che sostituirà la precedente e pertanto verrà presa in considerazione soltanto l’ultima domanda inviata. La nuova domanda dovrà essere inviata comunque entro il termine di scadenza del presente bando.
2. La tassa di concorso è pari a 5,00 euro e deve essere pagata esclusivamente attraverso versamento sul c/c postale n. 30372502 intestato a: Comune di Prato – Tesoreria Comunale, oppure pagata presso i T-Serve autorizzati, presso i Terminali Polifunzionali “Jolly”, presso le Agenzie site nella Provincia di Prato della Banca Intesa San Paolo ovvero di Chianti Banca, con bonifico bancario IBAN IT72T0306921531100000046012, indi-rizzato al Tesoriere del Comune di Prato o pagamento effettuato tramite il sistema “Pago-PA” da effettuarsi collegandosi al sito del Comune alla pagina web http://pagamenti.comune.prato.it.
L’elenco dei candidati ammessi con riserva e di quelli esclusi sarà reso noto entro ve-nerdì 10 aprile 2020. Gli elenchi dei candidati ammessi e degli esclusi, i calendari delle prove d’esame, gli esiti delle prove ed ogni altra comunicazione inerente il concorso in argomento saranno resi pubblici esclusivamente mediante pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune di Prato e sul sito Internet www.comune.prato.it/lavoro/.
PROVA DI PRESELEZIONE
L’Amministrazione, qualora il numero delle domande di concorso presentate risulti superiore a 700, si riserva la facoltà di sottoporre i candidati a prova preselettiva. L’eventuale preselezione consisterà in un test costituito da quesiti a risposta multipla sulle materie d’esame, ovvero di tipo attitudinale ovvero in entrambi. La graduatoria formata sulla base dei risultati dell’eventuale prova preselettiva sarà valida esclusivamente al fine dell’ammissione alla successiva prova scritta e non sarà utile per la formazione della gra-duatoria finale di merito. Tale graduatoria sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune di Prato e sul sito internet www.comune.prato.it/lavoro/, ai sensi dell’articolo 4 del presente bando.
A norma dell’articolo 20, comma 2 bis, della Legge 5.2.1992 n. 104, i candidati in posses-so di certificazione attestante lo stato di handicap e della certificazione di invalidità uguale o superiore all’80% non sono tenuti a sostenere la prova preselettiva.
Tutte le informazioni e la modulistica sono disponibili all’indiriz-zo http://www.comune.prato.it/lavoro/concorsi/?act=f&fid=7751

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*