Pulizia e manutenzione de sentieri: oltre 10 quintali di rifiuti raccolti dai volontari del CAI FOTO

Weekend all’insegna di impegno civile e a difesa dei beni comuni per la sezione ”Emilio Bertini” di Prato del Club Alpino Italiano. In piena sintonia con i principi del “Bidecalogo CAI” ed in sintonia con il primo articolo dello statuto fondativo del 1863, che richiama esplicitamente alla difesa dell’ambiente montano, sabato mattina un gruppo di soci ha messo infatti a disposizione il proprio tempo nelle mattinate di sabato e domenica scorsi per ripristinare e ricolorare la segnaletica sulla sentieristica che copre il versante ovest de La Retaia, a partire dalla località I Bifolchi. Si è trattato del primo appuntamento di una serie preziosa di interventi programmati, che la sezione pratese del CAI porta avanti con costanza durante tutto l’anno. Nella mattina di domenica, invece, si è tenuta la prima ”Giornata Verde di pulizia dei sentieri”, organizzata in collaborazione con l’Associazione Acquerino Cantagallo e con la partecipazione del Gruppo Trekking Lovers Prato. Nell’occasione i partecipanti hanno battuto a tappeto i sentieri nella zona di Filettole, I Bifolchi e I Cento Pini. A fine giornata sono stati raccolti oltre 10 quintali di spazzatura comprendenti televisori, telai di motorini e batterie di auto, che Alia ha provveduto poi a rimuovere. “Le due iniziative, oltre a rispondere ad esigenze di decoro e sicurezza, vogliono fungere da stimolo alla coscienza civile della comunità tutta” sottolinea il CAI. “Vista la sempre più cospicua frequentazione della sentieristica, in particolar modo quella prossima alla città, sarebbe doveroso mettere al primo posto il rispetto dell’ambiente che ci circonda, bene comune fruibile da tutti, ma prezioso in quanto soggetto a deterioramento”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*