Vaiano, la raccolta differenziata vola oltre il 75%: più di 12.000 gli accessi all’Ecocentro di via Borgonuovo

A Vaiano la raccolta differenziata ha avuto un nuovo balzo in avanti, crescendo quasi del 3,5%. I risultati 2019 della raccolta rifiuti solidi urbani e degli altri servizi ambientali sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal sindaco Primo Bosi e da Luca Silvestri (nella foto), direttore territoriale area pratese di Alia Servizi Ambientali Spa.

Lo scorso anno sono state 4.867 le tonnellate di materiali raccolti con il sistema “porta a porta” nel territorio comunale per essere avviati a riciclo o compostaggio, corrispondenti al 75,39% di raccolta differenziata (nel 2018 il risultato è stato del 71,83%).

Il quantitativo complessivo di rifiuti raccolti è stato di 6.456 tonnellate, con una produzione di kg/abitante anno di 637 kg. E intanto diminuisce anche il rifiuto indifferenziato: nel 2019 la produzione è stata di 1589 tonnellate, circa 80 in meno rispetto all’anno precedente.

“I risultati sono ottimi ma per noi questo è anche un punto di partenza – commenta il sindaco Bosi – Grazie ai comportamenti virtuosi dei vaianesi possiamo ambire concretamente a raggiungere l’obiettivo dell’80%, intanto siamo impegnati a cercare forme di premialità per dare un riconoscimento ai cittadini per la loro collaborazione nella gestione efficace del servizio”.

“A Vaiano continua a crescere la qualità dei materiali raccolti “porta a porta” – ha dichiarato Luca Silvestri – per essere avviati a riciclaggio. Questa collaborazione dei cittadini, unita sia ai conferimenti effettuati direttamente presso l’isola ecologica che al crescente utilizzo dell’Ecocentro per le altre tipologie di materiali, è garanzia di un efficace contrasto al fenomeno degli abbandoni”.

La percentuale, una delle più alte nel territorio pratese, è stata raggiunta grazie alla collaborazione di cittadini e aziende che partecipano al servizio “porta a porta” direttamente o utilizzando l’isola ecologica annessa all’Ecocentro di via Borgonuovo che, attraverso l’utilizzo della tessera sanitaria per l’accesso, permette agli abitanti di Vaiano di portare personalmente ed unicamente i rifiuti che non sono stati esposti durante la raccolta giornaliera.

In crescita costante anche l’utilizzo dell’Ecocentro, dove i cittadini possono consegnare tutti quei materiali che per caratteristiche e dimensioni non vanno consegnati ai servizi “porta a porta”. Gli ingressi complessivamente registrati lo scorso anno – si riferiscono ai cittadini dei tre Comuni della Val di Bisenzio che utilizzano l’Ecocentro – sono stati 12.044 con un + 2% rispetto al 2018, quando gli accessi furono 11.803. La media giornaliera è di circa 40 ingressi al giorno, così ripartiti nel 2019: Vaiano 9.752 accessi; Vernio 1.426; Cantagallo 820.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*