Il premier Conte annuncia i buoni spesa per i più poveri: “Andranno utilizzati per generi alimentari e di prima necessità”. Cassa integrazione pagata entro il 15 aprile

Il governo girerà 4,3 miliardi di euro ai Comuni per fare fronte all’emergenza coronavirus. A questi fondi, con ordinanza della protezione civile, saranno aggiunti altri 400 milioni con il vincolo di utilizzare le somme per le persone che non hanno i soldi per fare la spesa. L’idea è quella di erogare buoni spesa per generi alimentari e di prima necessità. Ad annunciare questi provvedimenti è stato il premier Giuseppe Conte proprio pochi minuti fa. Il presidente del consiglio ha anche annunciato di volere azzerare la burocrazia e di volere erogare a tutti coloro che ne hanno diritto entro il 15 aprile sia la cassa integrazione che quella in deroga. Infine un appello ai supermercati: “Applicate uno sconto del 5/10% a tutte le persone che pagano con i buoni spesa” ha detto il premier.

10 Commenti

  1. Grazie Presidente per tutte le responsabilità che si sta prendendo in un momento in cui tanti esisterebbero. Forza Presidente Forza Italia c’è la faremo

  2. Grazie Presidente per tutte le responsabilità che si sta prendendo in un momento in cui tanti esiterebbero. Forza Presidente Forza Italia ce la faremo

  3. buonasera volevo sapere ma spetta a tutti questi buoni, noi in famiglia siamo in 4 lavoro solo io perche’ mio marito è artigiano e per adesso non sta lavorando quindi il mese di marzo non ha lavorato, e poi volevo sapere su cosa si basano e se su poggio a caiano che noi viviamo li se ci sono pure grazie spero di avere presto vostre risposte

  4. Buonasera come sono una mamma con 3 figli con una casa in affitto e senza lavoro vorrei sapere se anche quelli senza residenza prendono i buoni spesa.Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*