Lega e Lista Spada contro l’accelerazione sul bilancio: “Questa improvvisa corsa contro il tempo è immotivata”

“A Prato si ritiene sia giusto voler approvare il bilancio del comune in fretta e furia, comprimendo i tempi di discussione e senza dar modo ai consiglieri opposizione, ma a ben vedere nemmeno a quelli di maggioranza, di approfondire e avanzare osservazioni o proposte, soprattutto in questo momento. A margine dell’ultima capigruppo abbiamo inviato una lettera riservata al Sindaco di Prato e al Presidente del Consiglio comunale per osservare queste criticità e ci è parso di cattivo gusto vederci “di fatto” rispondere a mezzo stampa dall’assessore Squittieri (LEGGI QUI)”. A scriverlo, in una nota congiunta, i gruppi consiliari Lega – Salvini premier e Lista civica Spada sindaco.

“Nel mese di marzo il Comune ha concentrato tutti i suoi sforzi sul Coronavirus, ha fatto bene – continuano gli otto consiglieri dei due gruppi -. Ma il documento di bilancio è l’atto fondamentale dell’ente, quello in cui si decide dove mettere i soldi: sociale, infrastrutture, cultura, contributi alle associazioni di volontariato, sostegno ai più deboli, sostegno alle famiglie. Questa improvvisa corsa contro il tempo, con affollatissime sedute fiume in videoconferenza, è immotivata, il termine per la scadenza prevista dalla legge è per la fine del mese di maggio. Dunque: possiamo prenderci dieci giorni in più”.

“Questo nostro è un richiamo al buon senso di tutti e noi in ogni caso ci asterremo da azioni ostruzionistiche. Nello specifico, vogliamo ben valutare il parere dei revisori, in assenza del quale le commissioni hanno un valore relativo. È facile immaginare che alcune tra le più rilevanti entrate che costituiscono il bilancio, come l’addizionale Irpef e le multe avranno una flessione notevole, bisogna essere completamente consapevoli perché è necessario essere completamente trasparenti con i pratesi su quello che si potrà, alle condizioni attuali, effettivamente fare”, concludono i consiglieri della Lega e della lista Spada sindaco.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*