L’hotel San Marco accoglierà i pazienti Covid dimessi dall’ospedale: 40 posti letto per l’isolamento VIDEO

L’hotel San Marco è il primo albergo pratese selezionato dalla Regione – assieme a tre alberghi di Firenze e due nel pistoiese – per accogliere i pazienti positivi al coronavirus dimessi dagli ospedali della Asl Toscana Centro. Si tratta di persone che non hanno più bisogno di assistenza sanitaria, ma devono restare in isolamento e necessitano di una sistemazione diversa rispetto al proprio domicilio per tutelare i familiari conviventi.
Tutte e 40 le camere dell’albergo saranno adibite ai pazienti Covid, in stanze singole, che sono state liberate da tende, letti matrimoniali, dotate soltanto di televisore e bollitore. La Asl provvederà alla fornitura dei pasti, di biancheria e lenzuola e alle pulizie. Domani, sempre la Asl si occuperà dell’igienizzazione dei locali e forse già sabato arriveranno i primi ospiti. La convenzione avrà durata di un mese, rinnovabile in caso di necessità e prevede una tariffa di 30,90 euro a stanza.


A Prato sono una decina gli albergatori pratesi che hanno accettato l’invito della Regione ad accogliere i pazienti Covid.
Nell’intervista il direttore dell’albergo Marco Vannini, uno dei soci dell’azienda che dai primi di febbraio ha rilevato la gestione dell’hotel San Marco, spiega i motivi che lo hanno spinto a rendersi disponibile. Una scelta “ponderata”, presa per aiutare chi vive un momento di difficoltà, dopo aver interpellato i dipendenti che se la sentivano, e aver appreso tutte le precauzioni messe in campo dalla Asl: divieto assoluto per gli ospiti di ricevere visite e uscire dalla stanza d’albergo, pasti da ritirare su uno sgabello posizionato all’esterno delle camere, presenza del receptionist 24 ore su 24 e molti altri accorgimenti.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*