Necessità di assumere più medici, la proposta di Fratelli d’Italia: “Inserire personale universitario già specializzato”

“Siamo arrivati a un numero di contagi negli staff medici molto elevato e sicuramente reintegrare personale non è sbagliato. Ma deve essere fatto con criterio. La proposta di Rossi è quella di richiamare i medici in pensione, una scelta non condivisibile perché se questi mesi ci hanno insegnato qualcosa è che il virus risulta mortale prevalentemente per le persone anziane”. E’ la posizione dell’esponente di Fratelli d’Italia, Giacomo Vezzani, che si dice in disaccordo con la proposta del governatore della Toscana, Enrico Rossi, di richiamare in servizio i medici in pensione per fare fronte all’emergenza coronavirus. “Per preservare la salute e i pochi macchinari che abbiamo a disposizione – commenta Vezzani – bisogna mettere nei reparti personale giovane e meno soggetto all’aggravarsi della malattia. Mi aspetto quindi che ci sia un cambio di idee e che si vada a valutare l’inserimento di personale universitario che sta svolgendo i corsi di specializzazione. Giovani già in grado di svolgere la maggior parte delle operazioni necessarie e che affiancherà i medici già operativi sul territorio”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*