Nuove servizio per le persone in quarantena: le associazioni di volontariato si occuperanno di portare a spasso il loro cane

Il Comune di Prato ha attivato un servizio per le persone in quarantena, sole, che hanno la necessità di far uscire il cane per l’espletamento dei propri bisogni fisiologici (utenti in abitazioni prive di spazi aperti come giardini o cortili). Il servizio è rivolto esclusivamente ai cittadini del comune di Prato posti in quarantena, senza rete familiare e quindi impossibilitati a portare fuori il proprio animale.
Il servizio viene effettuato dalle Associazioni “Amici di Fido” e “Fare Ambiente” appositamente incaricate dal Comune. “Voglio ringraziare le associazioni che con il Comune di Prato hanno creato una rete solida di sostegno al mondo animale e che anche in questa fase di emergenza sanitaria sono pronte a dare il proprio aiuto alla comunità – sottolinea l’assessore alla Città Curata Cristina Sanzò -. L’attenzione verso i proprietari di cani in quarantena senza sostegno familiare è doverosa per il benessere degli animali e la tranquillità dei loro padroni che già stanno affrontando un momento di estrema difficoltà”.

Per chiedere all’Associazione l’attivazione del servizio per portare fuori il proprio animale i cittadini in quarantena possono chiamare il numero di cellulare 338/4449282 dalle 8 alle 20 di ogni giorno e inviare l’apposito modulo scaricabile sul sito del Comune. Il cittadino deve fornire queste informazioni: – specie, razza e taglia del pet; – indole e età dell’animale; – abitudini e atteggiamento verso gli estranei – indirizzo e l’eventuale possibilità di portare l’animale nella zona circostante l’abitazione.
Considerando che tra volontario ed utente non dovrà esserci alcun contatto, per il volontario che si reca presso il domicilio della persona per il ritiro del pet è necessario la rigorosa applicazione delle precauzioni di cui all’allegato 1 del DPCM 8/03/2020 e cioè mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro, ed utilizzare i DPI (mascherina chirurgica, guanti e calzari). Prima di presentarsi presso l’abitazione il volontario si metterà in contatto telefonico con il proprietario dell’animale per concordare nel dettaglio le modalità di consegna del cane. Le regole del servizio sono contenute nelle “linee guida per la gestione delle problematiche legate agli animali d’affezione durante l’emergenza COVID-19” pubblicate dal dipartimento di prevenzione della Azienda Sanitaria (Area funzionale Sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria)

Si ricorda che il Comune svolge da sempre anche un servizio per portare presso un ricovero gli animali delle persone ricoverate in ospedale. Per questo servizio ci si deve rivolgere all’ Ufficio Animali del Comune di Prato, mail: spazio.animali@comune.prato.it telefono 0574 1835614 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 , nei giorni di lunedì e giovedì anche ore 15.00 – 18.00

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*