A Firenze una Pasqua senza lo scoppio del carro. Il cardinale Betori benedice la città con il cero VIDEO

Niente scoppio del Carro. L’emergenza Coronavirus ha costretto le autorità fiorentine a cancellare la secolare manifestazione che si tiene nel giorno di Pasqua. Lo spettacolo del Brindellone dunque non si è tenuto, ma è stata mantenuta la tradizione simbolica del fuoco. Durante la messa celebrata stamani in Duomo, trasmessa in diretta da TV Prato, al momento del Gloria il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo metropolita di Firenze, ha portato il Cero dall’altare al sagrato, benedicendo la città. Con lui il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Un’immagine suggestiva e carica di significato, sottolineata dal cardinal Betori nel corso dell’omelia. “Tenendo nel cuore sia i fragili che i buoni samaritani, ho mostrato alla città il Cero di Cristo Risorto, avendo accanto a me il Sindaco di Firenze, a dire che tutta la città condivide il messaggio di speranza racchiuso in quell’esile fiamma. Un messaggio che non è solo per i credenti, ma è rivolto a tutti, perché tutti in questo momento abbiamo bisogno che ci si dica che la luce ha la meglio sulle tenebre, perché la verità smaschera l’errore” ha detto Betori.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*