Attività motoria all’aperto, Rossi anticipa la Fase 2: “Voglio consentirla da subito in tutto il territorio comunale”

“Vorrei nelle prossime ore chiarire con un provvedimento il concetto di prossimità alla propria abitazione e relativo all’attività motoria all’aperto”. Lo dichiara il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. “Mi piacerebbe – prosegue – con il consenso dei sindaci, permettere da subito attività motoria all’interno del territorio comunale, a piedi o in bicicletta. Il tutto in modo individuale e permettendolo al genitore con i propri figli di età inferiore ai 18 anni e alle persone non completamente autosufficienti con il loro accompagnatore. È una misura importante che potrebbe aiutarci a preparare gradualmente una nuova normalità nel segno della responsabilità e dell’umanità, in cui poter convivere a lungo con il virus in sicurezza e con dignità. Restano fermi: l’obbligo di autodichiarazione; le misure di distanziamento sociale anche all’aperto; l’obbligo delle mascherine, che in Toscana abbiamo già stabilito distribuendone gratuitamente a tutti i cittadini; le disposizioni nazionali e dei sindaci sui parchi e sui giardini pubblici e la possibilità di emettere ordinanze da parte dei sindaci stessi”.

4 Commenti

  1. Mi permetto questo:
    Pubblicato il: 27/04/2020 17:56

    “Non ci resta che sperare che il caldo uccida il virus”. E’ una battuta, ma non troppo, quella di Andrea Crisanti. Per il virologo dell’università di Padova, il modo in cui è stata impostata la fase 2 è “senza criterio scientifico”. “Non vedo il razionale – spiega all’Adnkronos Salute -. Basti pensare a un dato: abbiamo chiuso l’Italia con 1.797 casi al giorno e la riapriamo tutta quanta insieme con 2.200. E’ una cosa senza metrica”.

  2. Lo trovo giustissimo… convivere con responsabilità e consapevolezza ma anche con dignità questa assurda situazione e’ doveroso. Mettere in chiaro ciò che è veramente pericoloso da ciò che se fatto in maniera adeguata non lo è diventa indispensabile così come fornire subito mascherine che molti faticavano a reperire. Complimenti Presidente

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*