Avis e “Tessoforme” di Giuseppe Guanci insieme contro il Coronavirus

Le sezioni provinciali e comunali di AVIS Prato, vista l’impossibilità di organizzare un evento di raccolta fondi, hanno deciso di versare 2mila euro all’ospedale di Prato, sul conto AMI/Coronavirus, acquisendo l’opera che il maestro Giuseppe Guanci ha destinato gratuitamente alla solidarietà per l’emergenza Covid-19.  L’opera verrà poi utilizzata da Avis in futuro per una raccolta fondi, per l’attività istituzionale.
A questo gesto di solidarietà vanno aggiunti i fondi già versati nei giorni scorsi dalle sezioni AVIS di Montemurlo, Vernio, Cantagallo e Vaiano, per un totale di 1.200 euro e il materiale (un sanificatore per ambulanze, tute in tnt, occhiali e igienizzante), acquistato dalla sezione di Carmignano, per un valore di circa mille euro.
L’AVIS pratese è sempre in prima linea per garantire, con la gestione e accoglienza dei suoi donatori, l’autosufficienza di sangue e plasma, anche in questo momento difficile, registrando una risposta al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Ora si devono gestire le scorte e far sì che ci siano donatori disponibili quando ripartiranno le attività chirurgiche programmate. Per questo motivo, per il momento, possono essere accettati solo coloro che hanno prenotato la loro donazione, mentre possono venire liberamente i nuovi candidati donatori e coloro che non donano da più di due anni, per effettuare la visita di idoneità.
Per info e prenotazioni: 057423793 al mattino o con una mail a prato.provinciale@avis.it o un messaggio privato sulla pagina Facebook Avis Provinciale Prato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*