Emergenza Coronavirus, Ovattoni (Lega): “Abolire la Tari 2020”. Tra le proposte, anche i militari in strada a supporto delle forze dell’ordine

patrizia ovattoni

Abolizione della TARI 2020, militari in strada a supporto degli organi di Polizia e corsie preferenziali ai punti vendita anche per le Forze dell’Ordine. Sono le tre proposte avanzate dalla capogruppo della Lega in Consiglio comunale, Patrizia Ovattoni, per affrontare l’emergenza Coronavirus in città.

“Si tratta di tre importanti proposte che ritengo sia necessario prendere in considerazione nell’interesse della nostra collettività – afferma Ovattoni -. In primis l’abolizione (e non sospensione) della TARI che permetterebbe, alle numerose attività lavorative sospese e alle tante famiglie in difficoltà, di alleggerire visibilmente gli effetti negativi che questa grave crisi ha riversato e sta tutt’ora riversando sulla nostra comunità. L’ausilio dei militari, invece, consentirebbe di supportare fattivamente gli organi di Polizia impegnati nei controlli, in considerazione del fatto che, purtroppo, ci sono ancora persone che continuano a disattendere le vigenti disposizioni normative volte al contenimento del Coronavirus. Infine – rimarca Ovattoni -, per quanto concerne il sistema delle corsie preferenziali nei punti vendita (già adottato da alcune attività per agevolare personale sanitario e associazioni di volontariato), sarebbe importante garantirlo in tutti i negozi di generi di prima necessità attivi, con l’estensione anche al personale del comparto sicurezza (Polizia, Carabinieri, G.d.F. ecc) il quale, non dobbiamo scordare, è anch’esso schierato in prima linea nella lotta contro questo nemico invisibile”.

Ovattoni presenterà quindi un documento formale al sindaco Biffoni “affinché si attivi per l’abolizione della TARI 2020 e si faccia promotore verso la Prefettura e le associazioni di categoria per l’adozione delle altre due proposte”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*