Lascia la propria abitazione per andare a spacciare: giovane pusher arrestato dai Carabinieri

Con sé aveva una decina di dosi di cocaina pronte per essere vendute. A finire nei guai un venticinquenne tratto in arresto dai Carabinieri della tenenza di Montemurlo con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’intervento è stato eseguito nei pressi di via Pistoiese nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, anche per la verifica del rispetto delle misure urgenti imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid-19. Il giovane, cittadino marocchino, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nei suoi confronti è scattata anche la denuncia a piede libero per aver lasciato il proprio domicilio in assenza dei motivi ammessi dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

1 Commento

  1. Cosa stiamo insegnando ??? Niente solo tante parole , arresti domiciliari , si cosi impara a non spacciare più. Ma non prendiamoci in giro questi elementi sanno fare solo questo quindi a mio parere manca la volontà delle istituzioni a risolvere, come possiamo risolvere ???? PER QUESTI ELEMENTI OBBLIGO PER SEI MESI DI LAVORO RETRIBUITO IN AGRICOLTURA ( Visto che non troviamo personale e l’agricoltura và a macero ) CON EVENTUALE PERIODO TRASCORSO DI FARE UN CONTRATTO PER PROSEGUIRE COME LAVORATORE AGRICOLO.
    CHE NE DITE ????

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*