Partiti i test sierologici gratuiti per forze dell’ordine e medici di base donati da Aesthetic Medical Care VIDEO

centro medico aesthetic

Mille test sierologici messi gratuitamente a disposizione di forze dell’ordine e medici di medicina generale. Aesthetic Medical Care, dopo aver donato 2500 kit all’ospedale di Prato e 1250 all’ospedale di Santa Maria Nuova di Firenze, ha iniziato lo screening per censire lo stato di salute due delle categorie più esposte, dopo medici e infermieri a stretto contatto con i pazienti.
150 i test effettuati ieri a medici di famiglia e pediatri di Prato e Pistoia, con un caso positivo di un medico pistoiese. Stamani è stata la volta di agenti di polizia provinciale, vigili del fuoco e finanzieri. La campagna proseguirà per tutta la settimana. “Non siamo stati e non siamo intenzionati ad eseguire i test privatamente; abbiamo intrapreso questa iniziativa, in accordo con il sindaco Biffoni e con il consigliere regionale Ciolini perchè ci sembrava giusto che anche noi operatori del privato puro non convenzionato cercassimo di fare qualcosa per la comunità pratese” spiega Riccardo Pieraccini, amministratore delegato di Aesthetic Medical Care.

Sotto il video con l’intervista a Pieraccini e le immagini dei test sierologici

Ma come funziona il test sierologico? Vengono prelevate dal polpastrello delle gocce di sangue e fatte reagire con un reagente. In dieci minuti arriva la risposta sulla presenza di due tipologie di anticorpi prodotti dall’organismo in caso la persona sia entrata in contatto con il coronavirus: gli IgM e gli IgG. Gli IgM si possono rilevare già dopo 5–7 giorni dall’infezione da coronavrus, e di solito raggiungono un picco verso la seconda settimana, poi scompaiono. Si tratta dunque di un’indicazione che l’infezione è recente e il paziente, anche se asintomatico, è molto probabilmente postivo e in grado di contagiare altre persone.

Gli anticorpi di classe IgG, invece, compaiono dopo e durano nel tempo. Se sono presenti nell’organismo c’è dunque una buona possibilità che il tampone dia esito negativo e che il sistema immunitario abbia vinto la sua battaglia con il coronavirus. Il test sierologico può dunque indicare se una persona ha superato la malattia, ma non può sostituire il tampone, perché classificherebbe gli infetti solo quando è ormai tardi per isolare il paziente.

Leggi l’approfondimento a cura dell’agenzia regionale di sanità sui test sierologici.

 
I test di Aesthetic Medical Care, importati dalla Cina, sono della stessa tipologia di quelli che sta utilizzando la Regione per condurre uno screening sul personale medico. Regione che ha poi vietato nei giorni scorsi la possibilità che i privati eseguano test sierologici a pagamento.

“La dottoressa Casprini, responsabile del laboratorio di analisi dell’ospedale di Prato a cui abbiamo donato 2500 di questi test, ci ha confermato che hanno un’attendibilità molto alta. Li hanno testati sui loro pazienti Covid 19 positivi hanno dato lo stesso risultato” spiega Riccardo Pieraccini.
Come i pazienti che si recano ad Aesthetic Medical Care per altre visite ed esami medici, gli appartenenti alle forze dell’ordine hanno seguito un percorso speciale di accesso, messo a punto per prevenire contagi da coronavirus. Alle persone che giungono viene misurata la febbre con il termoscanner, viene regalata una mascherina chirurgica in caso non se ne abbia una a disposizione, viene chiesto di disinfettarsi le mani con del gel igienizzante. Segue poi il triage e la visita, con il personale medico ed infermieristico provvisto di dispositivi di vario genere: tute, camici, visiere e mascherine di vario tipo, a seconda del grado di rischio.

1 Commento

  1. Buongiorno potete domandare di estendere questi test a chi lavora al pubblico, le cassiere dei supermercati che vedono tante persone e tutte troppo vicine??? Sarebbe utilissimo per tutta la popolazione che va a fare la spesa, ovvero tutti!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*