Rossi: “Mascherine obbligatorie per uscire di casa”. Ai Comuni 10 milioni di pezzi per la distribuzione gratuita

Il governatore toscano Enrico Rossi ha annunciato una nuova ordinanza per rendere obbligatorio in Toscana l’uso delle mascherine per chi esce di casa. L’annuncio è stato fatto con un post su Facebook dopo che ieri il governatore aveva comunicato la decisione di distribuire tramite i Comuni 10 milioni di mascherine gratuitamente ai cittadini della Toscana.

“Leggo sui giornali che sono ripresi troppi comportamenti sbagliati da parte dei cittadini e che ci sono troppi assembramenti. Per questo oggi stesso voglio fare un’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina all’esterno delle abitazioni – ha scritto Rossi la mattina di domenica 5 aprile – La mia intenzione è che l’ordinanza diventi esecutiva comune per comune a partire dalla data nella quale il Comune stesso ci comunicherà di avere effettuato la consegna a domicilio. Questa iniziativa vuole anche colpire l’odiosa speculazione che in certi casi sulle mascherine si è registrata anche in Toscana”.

Le mascherine FFP1 acquistate dalla Regione e testate come idonee dall’Università di Firenze, in accordo con Anci Toscana, saranno consegnate ai sindaci affinché siano distribuite ai Comuni in base al numero di residenti.

“Le mascherine protettive – ha detto Enrico Rossi – verranno distribuite alle Protezioni civili provinciali e da queste ai Comuni. Mi sono sentito con Matteo Biffoni, presidente dell’Anci, l’accordo è che siano i sindaci sul territorio a distribuirle casa per casa e a comunicarmi poi l’avvenuta distribuzione. A questo punto scatterà l’obbligo di indossarle in tutte quelle circostanze, pubbliche e private, in cui la distanza sociale non è sufficiente alla protezione primaria delle persone: l’obbligo sarà contenuto nella nuova ordinanza che firmerò nelle prossime ore”.

“Vogliamo che si evitino fenomeni speculativi – ha aggiunto Rossi – perché la mascherina è un bene primario, uno strumento di protezione. Ci siamo impegnati molto fin dall’inizio a produrne anche in Toscana e ne abbiamo ordinate altri 20 milioni in Cina, perché pensiamo che si tratti di un’iniziativa di protezione primaria che rivolgiamo a tutti i cittadini e a tutte le famiglie”.

“Ringrazio molto il Presidente per aver permesso la distribuzione a noi sindaci di un quantitativo importante di mascherine che ci consentiranno di metterle a disposizione della popolazione secondo i criteri che ciascun Comune riterrà più opportuno sul proprio territorio – ha sottolineato il sindaco Matteo Biffoni. – A Prato fino a oggi abbiamo distribuito tutte le mascherine ricevute, dando priorità ai lavoratori e volontari che fanno servizio alla persona e aiutando le forze dell’ordine che ne erano prive. Il quantitativo a disposizione non è mai stato sufficiente per una consegna a tutti i quasi 200mila residenti nel nostro territorio, per quanto ci fossimo dotati di una scorta importante. Con questa fornitura saremo in grado di consegnarle alla cittadinanza, sempre in ordine di priorità. Penso ai lavoratori, alle persone più esposte al rischio contagio, a chi a oggi è totalmente privo di dpi e poi a tutte le famiglie pratesi”.
La distribuzione delle mascherine avverrà quindi a tutti i cittadini: “Evitiamo così che le persone si trovino ad acquistare dpi a costi talvolta inaccettabili, come a volte è accaduto. Ringrazio anche le forze dell’ordine che anche nei giorni passati hanno bloccato la vendita di mascherime a prezzi ec-cessivi e assolutamente ingiustificati”, ribadisce Biffoni.

6 Commenti

  1. Hai verificato se so o utili??
    Come già detto anche dall’ Iss le mascherine servono per gli operatori sanotari e chi non può rispettare la distanza di sicurezza….. (ammesso che anche questo abbia un senso) Per essere usate correttamente ce ne vuole almeno una al giorno, quindi mi attendo che rutte le aettimane mi vengano consegnate 28 mascherine (siamo 4 in casa).

  2. Ee non ci sono contagi in famiglia occorrono 10 mascherine al mese 4 x fare la spesa e le rimanenti x eventuali emergenze.Una personasoltanto deve uscire di casaaaaaaaaaaaa.

  3. Oggi 06/04/2020 a Firenze, parte la distribuzione delle mascherine protettive ai cittadini
    Giachi: ‘Ce ne sono per tutti e sono gratuite. Distribuite da volontari della protezione civile’
    Domando: A Prato quando saranno distribuite?

  4. No comment… le mascherine indicate nell’articolo sono FFP1 inutilizzabili per il COVID 19 ed altamente a rischio per la NS salute devono essere utilizzate le FFP2 come dichiarato da gli enti per la sanità, ci vogliamo rendere conto che a distanza di due mesi dall’epidemia non vengono consegnate le mascherine ! Ed ad oggi vorrebbero consegnare dalla REGIONE TOSCANA ai COMUNI per i cittadini ..mascherine non utilizzabili ed a rischio per la nostra salute! Che sé le mettano loro…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*