La solidarietà pratese in favore dei più piccoli. Donate 1000 mascherine personalizzate al reparto di pediatria del Santo Stefano

Un piccolo vademecum sulle norme anti-Covid  reso a misura di bambino grazie a disegni colorati e stampato direttamente sulla mascherina.
Questo in sintesi il progetto, nato dall’idea dell’avvocato pratese Paola Faggioli, che ha visto collaborare in sinergia più realtà della città, portando alla luce un prodotto capace di far sorridere i più piccoli ma anche chi si prende cura di loro all’interno dell’ospedale Santo Stefano. I disegni sono stati realizzati dall’illustratore di libri per bambini e ragazzi Marco Milanesi e i dispositivi di protezione personale sono stati prodotti dalla Stamperia Fiorentina. 1000 i pezzi che sono stati donati questa mattina all’ingresso della struttura ospedaliera, alla presenza di tutti i protagonisti dell’iniziativa.
A fare da trait d’union fra i vari soggetti coinvolti, il Consigliere regionale Ilaria Bugetti, che da subito ha sostenuto il progetto. Un esempio di solidarietà a chilometro zero pensata da Prato per Prato, ma anche una dimostrazione concreta di come, nonostante l’emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica, molte aziende del distretto pratese si siano reinventate, dando il proprio contributo per affrontare il momento di difficoltà.
E’ stata poi AMI Prato, la Fondazione punto di riferimento per la nascita e la crescita dei bambini sul territorio, a consegnare le mascherine al reparto di pediatria, nelle mani del direttore Pierluigi Vasarri.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*