Riapre il mercato settimanale di Poggio a Caiano: in una mattina registrate 1700 presenze

Questa mattina è stato riaperto in maniera completa il mercato settimanale di Poggio a Caiano, che nelle scorse settimane era stato limitato ai banchi alimentari. Sono state registrate circa 1700 presenze, con un picco degli accessi di ben 850 persone in contemporanea, che hanno effettuato i propri acquisti senza alcuna situazione di criticità all’interno dell’area. Seguendo le direttive vigenti, sono state messe in atto misure di contingentamento, conteggiando gli accessi ed illustrando ai cittadini presenti le regole da seguire per contenere la possibile diffusione del Covid-19. Grazie ai volontari delle associazioni di protezione civile – Misericordia, VAB ed Associazione Nazionale Carabinieri – gli accessi alla piazza del mercato sono stati presidiati ed è stato mantenuto il conto delle persone in entrata e in uscita, garantendo che non venisse superato il massimo di persone contemporanee consentito dalle misure di contingentamento. All’interno, i volontari hanno suggerito ai presenti di seguire il senso di marcia antiorario nella piazza, per facilitare il mantenimento delle distanze di sicurezza.

“Non sono poche 850 presenze contemporanee al mercato, da gestire per garantirne la sicurezza”, commenta il sindaco Francesco Puggelli. “Ancora una volta dobbiamo ringraziare i volontari della protezione civile per il loro supporto indispensabile, oltre che tutte le persone presenti, che hanno saputo mantenere i comportamenti corretti per poter effettuare gli acquisti nel massimo della sicurezza. La disposizione del nostro mercato nella piazza lo rende fruibile in sicurezza anche in un periodo come questo, caratterizzato da regole più restrittive, e la riapertura di oggi lo dimostra”.

“Il nostro mercato – aggiunge l’assessore al commercio Giacomo Mari – attrae anche persone da fuori Comune ed è un tassello fondamentale per la nostra economia locale. In questi giorni ci stiamo impegnando per il rilancio dell’economia locale sotto diversi punti di vista. Accanto agli aiuti rivolti ai negozianti, primo fra tutti il contributo affitti di cui è uscito il bando ieri, vogliamo che anche il mercato settimanale torni ad essere uno dei punti di forza della nostra economia”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*