Toscana a Sinistra chiede ai Comuni la riapertura dei fontanelli: “Organizzare turni di sanificazione quotidiani”

Toscana a Sinistra di Prato sollecitia le amministrazioni comunali del territorio alla riapertura immediata dei fontanelli pubblici dell’acqua. “Con la fine della fase più acuta dell’emergenza sanitaria – scrive il gruppo Ambiente di Toscana a Sinistra – riteniamo fondamentale l’accesso delle persone ad un bene essenziale per il fabbisogno quotidiano, come appunto l’acqua. Il servizio idrico, ancora a gestione privatistica in Toscana, dopo la proroga della concessione a fine 2018, votata anche dai sindaci pratesi presso l’Autorità Idrica Toscana (AIT) nonostante l’esito del referendum sulla ripubblicizzazione del 2011, vede nei fontanelli l’unica forma di accesso gratuito all’acqua potabile per tutte e tutti”. 

“In questa fase di crescente disagio sociale, dovuto alle ricadute sui redditi delle persone in seguito alle numerose interruzioni del lavoro – prosegue Toscana a Sinistra – è prioritario evitare ogni speculazione economica sui beni di prima necessità. Pertanto sollecitiamo le amministrazioni comunali di Prato ad intervenire con urgenza, per garantire un diritto essenziale, organizzando turni di sanificazione quotidiani ed appositi dispositivi, per permettere all’utenza di fruire in sicurezza del servizio”.  

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*