Trasportavano abusivamente tre tonnellate e mezzo di scarti tessili: denunciati

Trasportavano abusivamente 3,4 tonnellate di scarti tessili di lavorazione industriale contenuti nei classici “sacchi neri”, in vista di uno smaltimento abusivo. Nel corso di due distinti interventi su strada, la Guardia di finanza di Prato ha sottoposto a controllo due furgoni che transitavano rispettivamente in via Roma e in via Pietro Nenni. Gli individui a bordo dei furgoni, due marocchini in un caso e un cittadino cinese nell’altro, sono risultati sprovvisti dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali e, a seguito di verifiche delle banche dati, non è emerso alcun loro collegamento con ditte specializzate ad operare nello smaltimento. I tre sono stati denunciati per trasporto abusivo di rifiuti speciali mentre i furgoni sono stati sottoposti a fermo amministrativo.
I due episodi sono con ogni probabilità da ricondurre al sempre più diffuso fenomeno che consiste, dietro pagamento, nel ritiro “porta a porta” – presso alcune imprese tessili senza scrupoli del comprensorio – dei rifiuti di lavorazione industriale, che sono poi abbandonati nelle campagne o smaltiti comunque illecitamente, con gravi conseguenze in termini di inquinamento del suolo e di salute per i cittadini.

 

(Foto d’archivio)

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*