Al via la riqualificazione di via Pistoiese e via Giordano: zona 30, percorsi ciclopedonali e due nuovi parcheggi

E’ stato approvato stamani dalla giunta il progetto definitivo della riqualificazione di via Pistoiese e via Umberto Giordano e della realizzazione di due aree a parcheggio, nell’ambito del Piano di Innovazione Urbana realizzato dal Comune di Prato in collaborazione con la Regione Toscana al Macrolotto Zero (finanziato dalla Regione con 6 milioni di euro, più 2 del Comune), dove sono in corso i lavori per la costruzione della Medialibrary, Bar, Co-working e piazza all’interno del comparto produttivo posto tra via Filzi e via Pistoiese in prossimità del Circolo Curiel, il Mercato Metropolitano nel grande isolato intorno all’ex fabbrica Forti tra via Bonicoli e via Giordano e il Playground, spazio pubblico destinato allo sport e al relax, nell’area scoperta tra via Giordano e via Colombo.

Per completare il nuovo assetto dell’area il passo successivo è la riqualificazione di un tratto di via Pistoiese e di via Giordano anche con una mobilità più sostenibile.  Così il progetto prevede la costituzione di una Zona 30 dall’incrocio con via Giordano all’incrocio con via Nino Rota, con la creazione di un percorso ciclopedonale, nuova illuminazione e dissuasori per limitare la sosta negli stalli previsti, panchine e fioriere. Su via Giordano invece la riqualificazione interessa il lato rivolto verso il Playground e il Mercato Metropolitano, con la razionalizzazione dei parcheggi lungo la strada e  un percorso ciclo-pedonale alberato. A corredo degli interventi sulla mobilità ci sono poi due aree di sosta per le auto, una su via Nino Rota ed una su via Giordano con valenza, in questo caso, di parcheggio scambiatore e “ciclostazione” auto-bici. Le aree destinate a parcheggio, non essendo di proprietà pubblica, sono state oggetto di una variante urbanistica con contestuale avvio del procedimento di esproprio. questo e’ un passo fondamentale per iniziare le azioni di esproprio per acquisire nuovi spazi da destinare a parcheggio: “Con questi interventi completeremo il Piano di Innovazione Urbana al Macrolotto Zero – spiega l’assessore all’Urbanistica Valerio Barberis – che rigenera quest’area e costruisce un nuovo sistema di spazi pubblici, finora inesistenti, contribuendo alla qualità urbanistica e della vita”.

Questa è la cornice approvata dalla giunta stamani, mentre per i contenuti sarà avviata una fase di confronto con residenti e commercianti dell’area per approdare al progetto esecutivo, tenendo conto che nel frattempo è in fase di studio da parte del Servizio Mobilità un’analisi complessiva del Macrolotto zero nell’ambito dell’implementazione del PUMS, che affronta il tema della mobilità sostenibile, della viabilità e del sistema dei parcheggi: “Il progetto di riqualificazione dell’area ha tempi tecnici scanditi, resi ancora più pressanti dall’emergenza Covid-19 – aggiunge l’assessore alla Mobilità Flora Leoni – non appena possibile coinvolgeremo gli interessati nel percorso partecipativo, comunque prima della fase esecutiva”.

1 Commento

  1. Figline di Prato, borgo medievale,ricco di arte, storia, abbandonato dalle istituzioni. Numerosi gli interventi da tempo segnalati. E si pensa ora alla riqualificazione di una zona di via Pistoiese….complimenti alla giunta.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*